Moderati guadagni alla borsa di New York

(Teleborsa) – Partenza al rialzo per la borsa americana, con gli investitori sempre attenti alle tensioni commerciali tra Stati Uniti, Cina e Messico. Intanto ieri, 10 giugno 2019, il presidente americano Donald Trumpè tornato ad attaccare la Fed, dichiarando di aver sbagliato nell’aver alzato i tassi troppo velocemente.

Dal fronte macro hanno decelerato i prezzi alla produzione nel mese di maggio. Nessun altro dato è in calendario nella giornata di oggi.

Settimo aumento consecutivo per l’indice Dow Jones, che sale dello 0,55% a 26.207,16 punti, proseguendo la serie positiva iniziata il 3 di questo mese; sulla stessa linea, l’S&P-500 fa un piccolo salto in avanti dello 0,67%, portandosi a 2.906,01 punti. Buona la prestazione del Nasdaq 100 (+0,9%), come l’S&P 100 (0,7%).

In luce sul listino nordamericano S&P 500 i comparti beni di consumo secondari (+1,00%), energia (+0,93%) e telecomunicazioni (+0,93%).

In cima alla classifica dei colossi americani componenti il Dow Jones, Caterpillar (+2,12%), Nike (+1,88%), Cisco Systems (+1,26%) e Apple (+1,14%).

I più forti ribassi, invece, si verificano su Dowdupont, che continua la seduta con -2,12%.

Sotto pressione United Technologies, con un forte ribasso dell’1,58%.

Sul podio dei titoli del Nasdaq, Tesla Motors (+2,97%), Dollar Tree (+2,81%), Ctrip.Com International Spon Each Rep (+2,62%) e Baidu (+2,55%).

Le più forti vendite, invece, si manifestano su Symantec, che prosegue le contrattazioni a -4,79%.

Soffre Advanced Micro Devices, che evidenzia una perdita dell’1,28%.

Preda dei venditori Align Technology, con un decremento dell’1,07%.

Fiacca Kraft Heinz, che mostra un piccolo decremento dello 0,86%.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Moderati guadagni alla borsa di New York