Moda, ripartono i consumi dopo anni di sofferenze

(Teleborsa) – Timidi segnali di ripresa per i consumi nella moda, che nella seconda metà del 2015 hanno registrato un rialzo dello 0,17%.

A dirlo è un sondaggio di Federmoda confermato e superato dai dati dell’Osservatorio Acquisti CartaSì sugli acquisti effettuati dagli italiani con le sole carte di credito nei negozi di moda. Nello stesso periodo hanno registrato un balzo 4,6%, complice anche lo shopping dei turisti.

Nei primi sei mesi dell’anno gli acquisti di prodotti di moda da parte degli stranieri con uno scontrino medio di 738 euro sono aumentati del 9%.

Le città scelte dagli stranieri per lo shopping sono Milano (35%), Roma (19%), Firenze (10%), Venezia (6%). Nelle restanti parti d’Italia il 30% degli acquisti tax free.

Per il presidente di Federazione moda Italia-Confcommercio, Renato Borghi, “i recenti indicatori positivi evidenziano una crisi che sembra volgere al termine, ma non rasserenano ancora il dettaglio multimarca indipendente di qualità. Un flebile risveglio dei consumi, però, c’è stato e lo registriamo dopo anni di forti sofferenze con un segno più davanti allo zero virgola. Un piccolo ma importante segnale che va ora consolidato con reali politiche di sostegno e rilancio dei consumi”.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Moda, ripartono i consumi dopo anni di sofferenze