Mobilità elettrica, colonnine Free to X su A1 a Roma Nord. Avanza copertura rete Autostrade

(Teleborsa) – Avanza in un agosto bollente il piano di sviluppo della elettrica e sostenibile sulla rete Autostrade per l’Italia, che si arricchisce dell’istallazione di nuove colonnine di ricarica elettriche Free to X a Roma Nord, presso l’area di servizio di Flaminia Est situata al km 509 dell’A1 Milano-Napoli, in direzione Firenze, tra Ponzano Romano – Soratte e Magliano Sabina.

La nuova stazione di ricarica ultra fast segue quella effettuata poche settimane fa presso l’area di servizio Secchia Ovest, vicino Modena, e può contare su 2 colonnine High Power Charging con una potenza di ricarica fino a 300kW ciascuna. Tale colonnine potranno “rifornire” fino a 4 veicoli contemporaneamente con un tempo medio di ricarica di 15-20 minuti. Il sistema è “aperto” e quindi i conducenti di auto elettriche, attraverso le app dei propri Mobility Service Provider e presto anche tramite carta di credito, potranno così usufruire dei servizi di ricarica in totale autonomia, h24 e 7 giorni su 7.

ASPI ha messo a punto un importante piano di investimenti per la mobilità elettrica – 50 milioni di euro in 2 anni – che prevede l’istallazione di colonnine su 100 aree di servizio entro il 2023 ad una distanza media di 50 km fra un’area di ricarica e l’altra.


I nuovi punti di ricarica sono gestiti dalla società Free To X, che sta realizzando una delle più estese reti europee di ricarica ad alta potenza, in grado di garantire tempi di “rifornimento” celeri e compatibili con un viaggio a lunga percorrenza e con le tempistiche di un veicolo a combustione tradizionale. Oltre alla mobilità elettrica, Free To X agevolerà lo sviluppo dell’LNG e dell’idrogeno. soprattutto per i mezzi pesanti. La mission della società prevede anche lo sviluppo di applicazioni innovative per la gestione dei servizi di mobilità sostenibile e delle interconnessioni tra la rete autostradale e i grandi e piccoli agglomerati urbani (informazioni sul traffico e tempi di attraversamento).

“Nei primi mesi di quest’anno abbiamo già formalizzato ai Distributori le richieste di allaccio in media tensione: abbiamo così anticipato i tempi per poter disporre di connessioni essenziali per alimentare le colonnine a 300kW, evitando di avere le colonnine finite ma non operative, come di sovente si vede in alcuni centri urbani”, ha spiegato l’Amministratore delegato di Free to X, Giorgio Moroni, ricordando che il piano punta ad una media di almeno 40-50 installazioni all’anno.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Mobilità elettrica, colonnine Free to X su A1 a Roma Nord. Avanza cop...