Mit, conclusa la prima Conferenza nazionale sul trasporto aereo

(Teleborsa) – “Fare sistema, attraverso iniziative del Governo mirate a garantire il pieno sviluppo del comparto aereo con il coinvolgimento di tutte le componenti come istituzioni, operatori, parti sociali, industria e investitori”. Questa la richiesta emersa dalla Conferenza nazionale sul trasporto aereo.Organizzata dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti e curata dal sottosegretario ai Trasporti Armando Siri, la due giorni, conclusa ieri, si è posta l’obiettivo di rispondere in maniera pragmatica e integrata alle sfide che il settore del trasporto aereo sta affrontando, grazie a una strategia condivisa.

Focus della Conferenza sono state quattro macro tematiche di settore: “Trasporto aereo tra regolazione e mercato”, “Innovazione tecnologica e sviluppo sostenibile”, “I protagonisti del trasporto aereo” e “Sistema aeroportuale nazionale e reti aeroportuali”. Tra gli obiettivi emersi dai panel vi sono la centralità del passeggero, la tutela dei suoi diritti e la qualità dei servizi; l’importanza di assicurare uno sviluppo sicuro ed efficiente del sistema nazionale del trasporto aereo che sia in grado, sulla base delle numerose eccellenze del settore, di rispondere con successo alle sfide legate all’aumento della domanda in modo sostenibile; la creazione del necessario supporto agli investimenti privati garantendo la stabilità delle regole. Il settore ha espresso, inoltre, la richiesta di “fare sistema”, promuovendo l’industria e gli attori italiani all’estero, soprattutto per quanto riguarda il sostegno alle aziende italiane per affermarsi sui mercati internazionali.

Ai lavori hanno partecipato il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Danilo Toninelli, il Ministro delle Politiche Agricole Alimentari, Forestali e del Turismo, Gian Marco Centinaio oltre a numerosi rappresentanti delle istituzioni, della politica, del mondo accademico, delle imprese, delle parti sociali nonché i vertici dei partner della Conferenza: Enac, Enav, Assaeroporti, Leonardo e Ferrovie dello Stato italiane.

Risorsa fondamentale per il Paese, il trasporto aereo – tra impatto diretto, indiretto e indotto – ha un’incidenza sul ciclo economico nazionale pari al 3,6% del Pil. Dopo i risultati dello scorso anno che hanno visto un’importante crescita del settore con 185 milioni di passeggeri (+5,8% rispetto al 2017), 1,4 milioni di movimenti aerei e 1 milione di tonnellate di merci trasportate, il trend positivo è confermato anche dai dati dei primi mesi del 2019.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Mit, conclusa la prima Conferenza nazionale sul trasporto aereo