Mise, il 27 giugno convocato il tavolo di crisi su Jabil Italy

(Teleborsa) – Il Ministero dello Sviluppo Economico ha annunciato di aver convocato il tavolo di crisi su Jabil Italy il 27 giugno 2019 alle ore 10, per “discutere la situazione occupazionale e produttiva del sito di Marcianise (Caserta)”.

Jabil Circuit Italia, multinazionale statunitense delle Tlc, ha infatti avviato la procedura di licenziamento collettivo per 350 addetti del sito casertano. In una nota, il gruppo ha definito la decisione “essenziale per assicurare l’operatività futura del sito di Marcianise in un ambiente di mercato altamente concorrenziale”.

L’azienda ha ribadito che si tratta di “un passaggio essenziale per mettere in sicurezza l’esistenza futura dello stabilimento”, acquistato nel 2015 da Ericsson.

“Da diversi anni a questa parte il sito Jabil di Marcianise si è dovuto confrontare con un contesto economico sfidante. In ragione di tale dinamica, i volumi si sono ridotti e le risorse sono rimaste sotto-utilizzate. Per affrontare la situazione, collaborando con le organizzazioni sindacali e gli stakeholder locali e nazionali, Jabil ha intrapreso un programma di outplacement volontario per offrire ai propri dipendenti opportunità di reimpiego in altre aziende che si sono dimostrate disponibili ad assumerli”, si legge nella nota.

“Nonostante questi sforzi e a seguito di una lunga ed estesa disamina della capacità produttiva attuale e prospettica – conclude la nota – si è resa necessaria un’ulteriore riduzione della forza lavoro entro settembre di quest’anno”.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Mise, il 27 giugno convocato il tavolo di crisi su Jabil Italy