MISE definisce nuovi criteri per nomina commissari straordinari aziende in crisi

(Teleborsa) – Il Ministro dello Sviluppo economico Giancarlo Giorgetti ha firmato la direttiva che ridefinisce i criteri e le modalità di designazione dei commissari giudiziali e la nomina dei commissari straordinari e dei comitati di sorveglianza per le grandi imprese in stato di insolvenza.

Le nuove disposizioni mirano ad assicurare tempestività, efficacia e trasparenza delle procedure di selezione, per garantire una gestione professionale delle aziende in amministrazione straordinaria.

Nella direttiva viene richiamato il principio per cui può essere prevista una terna commissariale, invece di un commissario unico, solo in considerazione delle dimensioni aziendali o di circostanze eccezionali che saranno oggetto di specifiche valutazioni.

E’ prevista, inoltre, l’istituzione di un elenco di professionisti idonei a ricoprire gli incarichi, che verrà curato dal MISE ed aggiornato annualmente a seguito di un avviso pubblico.

Una commissione composta da tre esperti, di cui un magistrato con funzione di coordinamento, selezionerà per ciascuna nomina una terna da sottoporre al Ministro, applicando i criteri della rotazione e dell’esperienza professionale maturata in incarichi analoghi. Alla Commissione è demandata anche la nomina dei componenti esperti dei comitati di sorveglianza.

La durata degli incarichi sarà quella compatibile con i programmi di cessione dei beni aziendali o di ristrutturazione.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MISE definisce nuovi criteri per nomina commissari straordinari aziend...