MiSE: 100 milioni di euro per Wi-Fi e tecnologie emergenti

(Teleborsa) – 100 milioni di euro per lo sviluppo del Wi-Fi e le tecnologie emergenti (Intelligenza artificiale, Blockchain, Internet delle cose).

Lo ha deciso il Comitato Interministeriale per la Programmazione Economica (CIPE) – su richiesta del Ministero dello Sviluppo Economico, nella seduta d’insediamento del 25 ottobre. Nel dettaglio sono stati dirottati 95 milioni di euro (5 milioni erano già previsti) per sviluppare tecnologie emergenti e in favore della diffusione capillare del wi-fi sul territorio nazionale, in linea con il mandato volto all’innovazione e alla centralità della rete voluto dal Ministro Luigi Di Maio.

Queste risorse erano state originariamente destinate alle seguenti linee di intervento:

a) un importo complessivo fino a 60 milioni di euro per il cofinanziamento di progetti di ricerca, sperimentazione, realizzazione e trasferimento tecnologico aventi ad oggetto l’applicazione della tecnologia 5G a beni e servizi di nuova generazione promossi dalle regioni coinvolte nel progetto di sperimentazione pre-commerciale del 5G posto in essere dal MiSE.

b) un importo complessivo fino a 35 milioni di euro destinato al cofinanziamento di progetti promossi dalle altre regioni, altri Dicasteri o Enti pubblici di ricerca, per lo sviluppo dei servizi di nuova generazione.

c) un importo complessivo di 5 milioni di euro destinato allo sviluppo della fase II del progetto italia.it.

MiSE: 100 milioni di euro per Wi-Fi e tecnologie emergenti