Milano zavorra gli altri Listini europei che si confermano in rosso

(Teleborsa) – La Borsa di Milano si conferma la peggiore in Europa a metà giornata, scontando una serie di realizzi, in vista dello stop del weekend e del dato sull’occupazione USA. Future USA deboli contribuiscono a sottolineare il clima di cautela che regna nel Continente.

Sessione debole per l’Euro / Dollaro USA, con la valuta europea che tocca i minimi da 3 anni a 1,079 (-0,57%). Il petrolioè tornato a salite e fa un balzo del 6,12%.

Consolida i livelli della vigilia lo spread, attestandosi a +192 punti base, con il rendimento del BTP decennale che si posiziona all’1,48%.

Tra i listini europei, recupera Francoforte che mostra una performance pari a +0,19%, si concentrano le vendite su Londra, che soffre un calo dello 0,71%, tentenna Parigi, che cede lo 0,63%. Segno meno per il listino milanese, dove il FTSE MIB accusa una discesa dell’1,22%.

Tra le migliori azioni italiane a grande capitalizzazione, su di giri Leonardo (+6,78%).

Acquisti a piene mani su Atlantia, che vanta un incremento del 6,45% sul persistere di speculazioni relative al futuro di ASPI.

Effervescente Saipem, con un progresso del 2,52% dopo l’annuncio di un memorandum per la formazione professionale in Mozambico.

In luce Nexi, con un ampio progresso dell’1,97%.

La peggiore è Ferrari, che prosegue le contrattazioni a -5,17%.

Pessima performance per Azimut, che registra un ribasso del 3,47%.

Sessione nera per Prysmian, che lascia sul tappeto una perdita del 3,25%.

Vendite su Snam, che registra un ribasso del 3,06%.

(Foto: © Federico Rostagno | 123RF)

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Milano zavorra gli altri Listini europei che si confermano in rosso