Milano scende, l’Europa fa peggio

(Teleborsa) – Sono deboli i valori per Piazza Affari, mentre si muovono in deciso calo gli altri mercati europei, che hanno accusato il contraccolpo del fallimento della sperimentazione del farmaco anti-coronavirus di Gilead e del pessimo dato dell’IFO. A preoccupare i mercati, specie Milano, è anche l’attesa per la decisione di S&P sul rating tricolore.

Sul mercato valutario, poco mosso l’Euro / Dollaro USA, che scambia sui valori della vigilia a 1,08. Giornata negativa per l’oro, che continua la seduta a 1.714,2 dollari l’oncia, in calo dello 0,94%. Forte rialzo per il petrolio (Light Sweet Crude Oil), che mette a segno un guadagno del 3,88%.

Torna a scendere lo spread, attestandosi a +234 punti base, con un calo di 7 punti base,mentre il rendimento del BTP a 10 anni si attesta all’1,87%.

Tra gli indici di Eurolandia sessione nera per Francoforte, che lascia sul tappeto una perdita dell’1,69%, in rosso Londra, che evidenzia un deciso ribasso dell’1,28%. Spicca la prestazione negativa di Parigi, che scende dell’1,30%. Giornata “no” per la Borsa italiana, in flessione dello 0,89% sul FTSE MIB; sulla stessa linea, si muove in retromarcia il FTSE Italia All-Share, che scivola a 18.495 punti. Sotto la parità il FTSE Italia Mid Cap, che mostra un calo dello 0,25%, come il FTSE Italia Star (-0,3%).

sanitario (+1,25%), tecnologia (+0,97%) e materie prime (+0,75%) in buona luce sul listino milanese.

Nel listino, i settori viaggi e intrattenimento (-3,21%), bancario (-2,63%) e telecomunicazioni (-2,42%) sono tra i più venduti.

Tra i best performers di Milano, in evidenza Terna (+4,21%), Diasorin (+2,20%), Nexi (+2,13%) e Amplifon (+1,85%).

Le più forti vendite, invece, si manifestano su Juventus, che prosegue le contrattazioni a -6,43%.

In caduta libera BPER, che affonda del 4,16%.

Saipem scende del 3,81%.

Pesante Banco BPM, che segna una discesa di ben -3,63 punti percentuali.

Tra i migliori titoli del FTSE MidCap, Technogym (+6,42%), Piaggio (+4,49%), Interpump (+2,87%) e Tinexta (+2,25%).

Le più forti vendite, invece, si manifestano su Saras, che prosegue le contrattazioni a -4,49%.

Seduta drammatica per Mutuionline, che crolla del 4,10%.

Sensibili perdite per Cattolica Assicurazioni, in calo del 3,20%.

In apnea Banca MPS, che arretra del 2,37%.

(Foto: © Federico Rostagno | 123RF)

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Milano scende, l’Europa fa peggio