Milano resta nell’occhio del ciclone. Borse europee deboli

(Teleborsa) – Ennesima seduta difficile per la Borsa di Milano, in un contesto europeo debole. La speculazione attacca soprattutto Piazza Affari, dopo la giornata drammatica di ieri che ha coinvolto però tutte le borse internazionali. Sotto assedio le banche, sui timori di Grexit e Brexit.

Sullo sfondo restano i timori per il rallentamento delle economie emergenti e per il crollo del prezzo del petrolio. 

L’Euro / Dollaro USA è sostanzialmente stabile a 1,118. 

Consolida i livelli della vigilia lo spread, attestandosi a 146 punti base.

Tra i listini europei, invariata Francoforte che riporta un misero -0,02%, resta vicino alla parità Londra (-0,05%), piatta Parigi che tiene la parità.

A Milano, forte calo del FTSE MIB (-1,52%), che ha toccato 16.191 punti, continuando sulla scia ribassista rappresentata da tre cali consecutivi, in essere da venerdì scorso.

Raffica di sospensioni a Piazza Affari: Banca Mediolanum, Banca MPS, Poste Italiane, BPER, Unicredit, Fiat, Exor.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Milano resta nell’occhio del ciclone. Borse europee deboli