Milano marcia in positivo assieme al Vecchio Continente

(Teleborsa) – Seduta in leggero aumento per i listini azionari europei, con il FTSE MIB che mette a segno la stessa performance positiva del Vecchio Continente. Il sentiment degli investitori è migliorato anche per le indiscrezioni su un possibile nuovo stimolo fiscale cinese e dopo i commenti incoraggianti dei funzionari della Federal Reserve. Il governatore Christopher Waller ha definito i timori di recessione “esagerati”, mentre il presidente della FED di St. Louis, James Bullard, ha affermato di vedere una “buona possibilità” di un atterraggio morbido per l’economia.

La produzione industriale italiana, dopo tre mesi di crescita, ha registrato a maggio una diminuzione congiunturale dell’1,1%, secondo i dati diffusi dall’Istat. Il dato è in linea con le attese degli analisti. Intervenendo all’assemblea annuale dell’ABI, il ministro dell’Economia Daniele Franco ha fornito un quadro favorevole delle prospettive di crescita e finanza pubblica, sottolineando però che la riduzione del cuneo fiscale è prioritaria per far fronte ai possibili rischi di “battuta d’arresto”.

I risultati della prova di stress sul rischio climatico condotta dalla Banca centrale europea (BCE) hanno evidenziato che le banche non tengono ancora adeguatamente conto del rischio climatico nell’ambito dei quadri di riferimento per le prove di stress e dei modelli interni, malgrado alcuni progressi rispetto al 2020.

Prevale la cautela sull’Euro / Dollaro USA, che continua la seduta con un leggero calo dello 0,21%. Nessuna variazione significativa per l’oro, che scambia sui valori della vigilia a 1.739,9 dollari l’oncia. Lieve aumento per il petrolio (Light Sweet Crude Oil), che mostra un rialzo dello 0,11%.

Si riduce di poco lo spread, che si porta a +199 punti base, con un lieve calo di 4 punti base, mentre il rendimento del BTP a 10 anni si attesta al 3,20%.

Tra gli indici di Eurolandia in luce Francoforte, con un ampio progresso dello 0,95%, giornata fiacca per Londra, che segna un calo dello 0,43%, e giornata moderatamente positiva per Parigi, che sale di un frazionale +0,23%.

Seduta in lieve rialzo per Piazza Affari, con il FTSE MIB, che avanza a 21.698 punti, proseguendo la serie di tre rialzi consecutivi, iniziata mercoledì scorso; sulla stessa linea, performance positiva per il FTSE Italia All-Share, che continua la giornata in aumento dello 0,70% rispetto alla chiusura precedente.

In rialzo il FTSE Italia Mid Cap (+1,26%); come pure, sale il FTSE Italia Star (+0,81%).

Tra le migliori Blue Chip di Piazza Affari, in primo piano Saipem, che mostra un forte aumento dell’11,71%.

Decolla Leonardo, con un importante progresso del 3,18%.

In evidenza Stellantis, che mostra un forte incremento del 2,58%.

Svetta Banca Mediolanum che segna un importante progresso del 2,40%.

Le peggiori performance, invece, si registrano su Poste Italiane, che ottiene -3,42%.

Vendite su Terna, che registra un ribasso dell’1,74%.

Piccola perdita per Inwit, che scambia con un -0,8%.

Tentenna Unipol, che cede lo 0,59%.

Tra i protagonisti del FTSE MidCap, Banca MPS (+8,56%), Sanlorenzo (+5,31%), Buzzi Unicem (+4,50%) e Mfe B (+4,18%).

Le più forti vendite, invece, si manifestano su Mfe A, che prosegue le contrattazioni a -2,10%.

Seduta negativa per Mutuionline, che mostra una perdita dell’1,72%.

Sotto pressione Antares Vision, che accusa un calo dell’1,17%.

Sostanzialmente debole Safilo, che registra una flessione dello 0,58%.

Tra le grandezze macroeconomiche più importanti:

Venerdì 08/07/2022
01:30 Giappone: Spese reali famiglie, mensile (atteso 0,8%; preced. 1%)
01:50 Giappone: Partite correnti (atteso 186 Mld ¥; preced. 501,1 Mld ¥)
08:45 Francia: Partite correnti (preced. -3,4 Mld Euro)
10:00 Italia: Produzione industriale, mensile (atteso -1,1%; preced. 1,4%)
10:00 Italia: Produzione industriale, annuale (atteso 4%; preced. 3,9%).