Milano in frazionale rialzo svetta sull’Europa in rosso

(Teleborsa) – Giornata negativa per le principali Borse europee, mentre chiude in controcorrente Piazza Affari che mostra rialzi frazionali sul FTSE MIB. A deprimere il sentiment degli investitori la guerra commerciale innescata dai dazi voluti da Trump. La Cina ha risposto annunciando dazi extra su 128 prodotti americani per un valore complessivo di importazioni di 3 miliardi di dollari.

Seduta in frazionale ribasso per l’Euro / Dollaro USA, che lascia, per ora, sul parterre lo 0,33%. Prevale la cautela sull’oro, che continua la seduta con un leggero calo dello 0,53%. Il Petrolio (Light Sweet Crude Oil) continua la sessione in rialzo e avanza a 63,46 dollari per barile.

Tra i mercati del Vecchio Continente si concentrano le vendite su Francoforte, che soffre un calo dello 0,78%. Dimessa Londra che si adagia poco sotto i livelli della vigilia. Fiacca Parigi che mostra un piccolo decremento dello 0,29%.

Il listino milanese mostra un timido guadagno in chiusura, con il FTSE MIB che ha messo a segno un +0,44%, proseguendo la serie di quattro rialzi consecutivi, iniziata martedì scorso. Sulla stessa linea, piccolo scatto in avanti per il FTSE Italia All-Share, che arriva a 24.755 punti. 

Tra le migliori Blue Chip di Piazza Affari, effervescente Fiat Chrysler, con un progresso del 7,32%, dopo il dato sulle immatricolazione USA che si è rivelato il miglior dato da marzo 2006.

Incandescente Mediaset che vanta un incisivo incremento del 6,43% grazie all’accordo con Sky.

In primo piano Moncler, che mostra un forte aumento del 6,38%.

Si è mossa in territorio positivo Buzzi Unicem, mostrando un incremento dell’1,89%.

I più forti ribassi, invece, si sono verificati su STMicroelectronics che ha archiviato la seduta a -2,97%.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Milano in frazionale rialzo svetta sull’Europa in rosso