Milano in forte calo per critiche su Manovra. Spread sopra 300 punti

(Teleborsa) – Giornata da dimenticare per Piazza Affari, con lo spread schizzato sopra i 300 punti per le preoccupazioni suscitate dalla Manovra. Il Governo dovrà inviare la Legge di Bilancio alla Commissione europea entro il 15 ottobre, ma Bruxelles non fa certo mistero che i “numeri” non vanno. Il differenziale tra il BTP e il Bund tedesco ha raggiunto quota 303 punti base, aumentando di 19 punti base rispetto al precedente, mentre il BTP con scadenza 10 anni riporta un rendimento del 3,57%.

Seduta in frazionale ribasso per l’Euro / Dollaro USA, che lascia sul parterre lo 0,43%. Giornata negativa per l’oro, che scambia a 1.184,5 dollari l’oncia, ritracciando dell’1,53%. Lieve calo del petrolio (Light Sweet Crude Oil), che scende a 74,04 dollari per barile.

Tra i listini europei sotto pressione Francoforte, con un forte ribasso dell’1,36%, soffre Londra, che evidenzia una perdita dell’1,16%, male Parigi, con un decremento dell’1,10%.

Sessione pesante per la Borsa italiana, con il FTSE MIB che lascia sul terreno il 2,43%, portando avanti la scia ribassista di tre cali consecutivi avviata giovedì scorso.

A Piazza Affari risulta che il controvalore degli scambi nella seduta odierna è stato pari a 2,35 miliardi di euro, con un incremento di ben 285,7 milioni di euro, pari al 13,81% rispetto ai precedenti 2,07 miliardi; mentre i volumi scambiati sono passati da 1,09 miliardi di azioni della seduta precedente agli odierni 1,38 miliardi di azioni.

Su 221 titoli trattati in Borsa di Milano, 195 hanno terminato la seduta con una flessione, mentre i rialzi sono stati 22. Invariate le rimanenti 4 azioni.

Scivolano sul listino milanese tutti i settori. In fondo alla classifica, i maggiori ribassi si sono manifestati nei comparti bancario (-3,50%), servizi finanziari (-3,30%) e viaggi e intrattenimento (-2,78%).

Offerta Banco BPM, che ha archiviato la seduta con un -6,47% mentre UBI Banca ha registrato un decremento del 4,94%. Sensibili perdite per Fineco, in calo del 4,79%. In apnea Moncler, che arretra del 4,75%.

Tra i migliori titoli del FTSE MidCap, Saras (+3,20%) e Sias (+0,95%). I più forti ribassi, invece, si sono verificati su Aeroporto di Bologna, che ha archiviato la seduta con un -13,13%. Tonfo di Banca Ifis, che mostra una caduta del 12,61%. Lettera su Biesse, che registra un importante calo dell’11,75%. Affonda Cementir, con un ribasso del 6,37%.

Milano in forte calo per critiche su Manovra. Spread sopra 300 pu...