Milano in cauto rialzo in perfetta sintonia con i Listini europei

(Teleborsa) – Piazza Affari non si sposta dai valori della vigilia, in linea con i principali mercati di Eurolandia, dopo i deludenti dati sulla produzione industriale. Il sentiment degli investitori viene sostenuto dai dati positivi sulle esportazioni cinesi e dall’accordo USA-Messico per evitare nuovi dazi. Corre il comparto auto spinto da rumors di una possibile ripresa delle negoziazioni per la fusione tra FCA e Renault.

Prevale la cautela sull’Euro / Dollaro USA, che continua la seduta con un leggero calo dello 0,25%. Scambia in retromarcia l’oro, che scivola a 1.327,9 dollari l’oncia. Seduta sulla parità per il petrolio (Light Sweet Crude Oil), che si attesta a 54,07 dollari per barile.

Sui livelli della vigilia lo spread, che si mantiene a +265 punti base, con il rendimento del BTP decennale che si posiziona al 2,42%.

Tra le principali Borse europee, orfane oggi di Francoforte chiusa per festività, Londra, avanza dello 0,45%, Piccoli passi in avanti per Parigi, che segna un incremento marginale dello 0,27%. Sosta sulla parità la Borsa di Milano, con il FTSE MIB che si attesta a 20.394 punti.

In buona evidenza a Milano i comparti media (+3,11%), materie prime (+3,08%) e costruzioni (+1,95%).

In fondo alla classifica, i maggiori ribassi si manifestano nei comparti utility (-1,01%) e alimentare (-0,70%).

In cima alla classifica dei titoli più importanti di Milano, troviamo Tenaris (+3,12%), Buzzi Unicem (+2,55%), Fiat Chrysler (+2,13%) e UBI Banca (+1,55%).

I più forti ribassi, invece, si verificano su Enel, che continua la seduta con -1,27%.

Scivola Prysmian, con un netto svantaggio dell’1,14%.

Giornata fiacca per Juventus, che segna un calo dello 0,94%.

Tra i protagonisti del FTSE MidCap, Mediaset (+6,38%), Datalogic (+4,86%), Salini Impregilo (+3,09%) e FILA (+2,93%).

I più forti ribassi, invece, si verificano su Banca Mediolanum, che continua la seduta con -1,29%.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Milano in cauto rialzo in perfetta sintonia con i Listini europei