Milano in calo insieme all’Europa. Madrid penalizzata dal voto in Catalogna

(Teleborsa) – Si chiude una giornata in retromarcia per Piazza Affari e gli altri listini europei con la Borsa di Madrid che è stata la peggiore dopo la vittoria dei separatisti in Spagna.

Gli investitori hanno disertato le sale operative in questa seduta prefestiva che dà spazio a realizzi, quasi scontati in vista del lungo ponte natalizio, mentre la Borsa di Londra ha chiuso in anticipo le contrattazioni in vista delle festività natalizie.

Sul fronte macro, il PIL della Francia ha sorpreso positivamente mentre quello del Regno Unito viene confermato in crescita. Anche a Wall Street, gli indici si mostrano in retromarcia. 

Tra gli indici di Eurolandia tentenna Francoforte, che cede lo 0,28% Londra ha chiuso in calo dello 0,15%. Debole Parigi, che registra una flessione dello 0,39%. Nella  stessa direzione la Borsa di Milano, con il FTSE MIB che ha lasciato sul parterre lo 0,14%.

Tra i best performers di Milano, in evidenza Recordati (+1,51%), Buzzi Unicem (+1,80%) che sale in cima al principale listino. Tonica Tenaris (+0,75%). Sulla stessa linea Luxottica (+0,78%) e Banca Generali  (+0,79%).

Pesanti i titoli bancari con BPER  in fondo al Listino con un calo dell’1,97%. A seguire Unicredit  (-1,61%) e Banco BPM  (1,32%)

Stessi ribassi per Yoox che scivola dell’1,32%.

Frazionali i ribassi di Italgas che evidenzia un ribasso dello 0,49%.

A2A scende dello 0,64%.

Tra i protagonisti del FTSE MidCap, Banca Ifis  sale del 4,57%. Il gruppo ha annunciato nuovi acquisti di NPL  per oltre 197 milioni di euro. In rally Anima Holding (+6,57%), che ha annunciato l’estensione della partnership con Poste.

Milano in calo insieme all’Europa. Madrid penalizzata dal voto i...