Milano e gli altri Eurolistini in cauto rialzo

(Teleborsa) – Partenza in cauto rialzo per i mercati del Vecchio Continente con gli occhi degli investitori puntati sulla riunione della BCE e soprattutto sulla prima conferenza stampa del neo Presidente Christine Lagarde. Focus, poi, sulla Gran Bretagna, chiamata oggi alle elezioni generali. Quanto invece alla Fed, ha confermato i tassi, prendendosi una pausa per tutto il 2020.

Sul mercato valutario, l’Euro / Dollaro USA mantiene la posizione sostanzialmente stabile su 1,113. L’Oro continua la seduta sui livelli della vigilia, riportando una variazione pari a -0,08%. Il Petrolio (Light Sweet Crude Oil) mostra un guadagno frazionale dello 0,27%.

Sulla parità lo spread, che rimane a quota +153 punti base, con il rendimento del BTP decennale che si posiziona all’1,20%.

Nello scenario borsistico europeo Francoforte, cresce di un modesto +0,24%. Londra, mostra un moderato rialzo dello 0,41%. Resistente Parigi, che segna un piccolo aumento dello 0,26%. Piazza Affari continua la seduta con un guadagno frazionale sul FTSE MIB dello 0,44%.

In buona evidenza a Milano i comparti materie prime (+1,12%), tecnologia (+0,99%) e automotive (+0,87%).

Il settore viaggi e intrattenimento, con il suo -0,85%, si attesta come peggiore del mercato.

Tra le migliori Blue Chip di Piazza Affari, andamento positivo per Nexi, che avanza di un discreto +1,65%.

Ben comprata Unipol, che segna un forte rialzo dell’1,50%.

Fiat Chrysler avanza dell’1,49% grazie all’accordo sindacale raggiunto con UAW. Sulla sua scia, si muove in territorio positivo Exor, mostrando un incremento dell’1,27%.

I più forti ribassi, invece, si verificano su Juventus, che continua la seduta con -2,62% nell’ultimo giorno di negoziazione dei diritti dell’aumento di capitale.

In cima alla classifica dei titoli a media capitalizzazione di Milano, Banca Ifis (+1,97%), Danieli (+1,83%), Carel Industries (+1,66%) e ASTM (+1,37%).

I più forti ribassi, invece, si verificano su Credem, che continua la seduta con -0,96%.

Tentenna RCS, che cede lo 0,93%.

Sostanzialmente debole OVS, che registra una flessione dello 0,86%.

Si muove sotto la parità Mondadori, evidenziando un decremento dello 0,72%.

(Foto: © Simona Flamigni | 123RF)

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Milano e gli altri Eurolistini in cauto rialzo