Milano cauta con l’Europa

(Teleborsa) – Acquisti diffusi, ma contenuti, sui listini azionari europei, complici le ricoperture dopo le recenti vendite. Cautamente positiva anche Piazza Affari all’indomani della prevista bocciatura da parte della Commissione europea alla manovra italiana. Il governo giallo-verde ha ribadito che la legge di Bilancio non cambierà.

Sul mercato Forex, sostanzialmente stabile l’Euro / Dollaro USA, che continua la sessione sui livelli della vigilia e si ferma a 1,146 in attesa di nuove indicazioni dal Beige Book della Federal Reserve. In arrivo stamane gli indici PMI della Zona euro. L’Oro riporta una variazione pari a +0,16%. Sessione debole per il petrolio (Light Sweet Crude Oil), che scambia con un calo dello 0,27%.

Invariato lo spread, che si posiziona a 312 punti base, con il rendimento del BTP decennale che si attesta al 3,53%.

Tra gli indici di Eurolandia Francoforte, cresce dello 0,41%. In rialzo anche Londra +0,43% e Parigi, +0,74%. Seduta tonica per Piazza Affari, con il FTSE MIB, che avanza a 18.866 punti.

Risultato positivo a Piazza Affari per i settori beni per la casa (+1,79%), automotive (+1,69%) e beni industriali (+0,87%). Il settore bancario, con il suo -0,56%, si attesta come peggiore del mercato.

Tra i best performers di Milano, in evidenza Saipem (+4,64%) che ha alzato il velo sui conti di bilancio e confermato le stime per il 2018.

Nel lusso, Moncler (+4,14%) svelerà oggi i risultati trimestrali. Bene Ferragamo (+2,14%).

Le peggiori performance, invece, si registrano su STMicroelectronics -1,55% che prima dell’avvio del mercato ha annunciato profitti in forte crescita ed un outlook positivo.

Deboli le banche con lo spread in altalena: giù BPER, che scende dell’1,54%. UBI Banca cala dell’1,06%. Piccola perdita per Mediobanca, che scambia con un -0,93%.

Al Top tra le azioni italiane a media capitalizzazione, Piaggio (+3,29%) all’indomani dei conti trimestrali.

Milano cauta con l’Europa