Migranti, l’Austria torna alla linea dura

(Teleborsa) – L’Austria torna alla linea dura contro l’immigrazione. Dopo la minaccia, poi smentita, di usare l’esercito a presidio del valico del Brennero, se non si interromperà il flusso di migranti dall’Italia, il Ministro degli esteri austriaco Sebastian Kurz “pretende che venga interrotto il traghettamento di migranti illegali dalle isole italiane, come Lampedusa, verso la terraferma”. Il Ministro lo ha detto il un incontro a Vienna con il suo omologo italiano, Angelino Alfano.

Secondo Kurz per il momento la cooperazione con l’Italia sta funzionando ma “il salvataggio in mare non deve essere un ticket per l’Europa centrale”. Pronta la replica delle istituzioni italiane. Secondo il ministro degli Esteri Alfano, le dichiarazioni di Kurz “sono idee per la campagna elettorale austriaca”. Più duro il sindaco di Lampedusa, Totò Martello che spiega:”una dichiarazione del genere me la sarei aspettata da un naziskin, non certo da un rappresentante delle istituzioni di un Paese della Comunità Europea”

Migranti, l’Austria torna alla linea dura