Migranti, incontro segreto Conte-Macron sblocca caso Lifeline

(Teleborsa) – Lontano dai riflettori dei media si è consumato, lunedì sera, l’incontro tra il presidente francese Emmanuel Macron e il premier italiano Giuseppe Conte. Tema del vertice la spinosa “questione” dei migranti a pochi giorni dal Consiglio europeo di Bruxelles.

Un proficuo incontro, avvenuto nell’incantevole Casina Valadier, che sarebbe stato anche alla base dello stallo della situazione della Lifeline. La nave ong tedesca con 234 migranti a bordo, bloccata in mare da giorni. 

“Sono stato sollecitato dopo il nostro incontro di domenica dal presidente Conte. I nostri protocolli si sono messi in contatto. È stato uno scambio privato, per questo non era in agenda” – ha spiegato Macron in una conferenza stampa a Roma, confermando che il confronto ha puntato sulle questioni di attualità: dall’Eurozona ai migranti. 

Lifeline andrà a Malta e una quota dei 234 migranti a bordo sarà accolta in Italia, il resto in altri 6 paesi Ue. Ma Lifeline frena. Nella notte arriva un tweet: ancora nessun permesso per attraccare o almeno ripararsi in acque maltesi; molte persone necessitano di cure mediche intensive.

Dal presidente del Consiglio italiano l’annuncio: “L’Italia farà la sua parte e accoglierà una quota dei migranti che sono a bordo della Lifeline, con l’auspicio che anche gli altri Paesi europei facciano lo stesso”. Malta fa sapere che il consenso all’attracco è subordinato all’accordo tra i 6 Paesi per distribuzione dei migranti a bordo, ma manca ancora il sì di due Paesi. 

Migranti, incontro segreto Conte-Macron sblocca caso Lifeline