Migranti, a rischio l’accordo UE-Turchia. Ankara alza il prezzo per gestire la crisi

(Teleborsa) – Al vertice odierno sui migranti che vede tra gli attori principali, l’UE e la Turchia, paese direttamente coinvolto dall’ondata migratoria dal Nordafrica, Ankara alza la posta in gioco. 

Secondo quanto anticipato dal Financial Times, la Turchia avrebbe chiesto ulteriori finanziamenti, oltre ai 3 miliardi già stabiliti, un accesso più veloce ai visti Schengen per i cittadini turchi ed un processo accelerato per la sua richiesta di adesione.

La Turchia, ha preso precisi impegni verso l’UE, a fronte dell’erogazione di aiuti. Si tratta dell’ultima spiaggia per arrivare ad un compromesso sulla chiusura definitiva della rotta dei Balcani, che dalla Turchia passa per la Grecia ed i Balcani, arrivando sino al Nord Europa.

“La Turchia è pronta ad essere un membro dell’UE, e spero che questo vertice, che non si focalizzerà solo sull’immigrazione irregolare, ma anche sull’adesione della Turchia all’UE, sia un successo ed un punto di svolta nelle nostre relazioni” ha affermato il premier turco Ahmet Davutoglu.

Il summit sui migranti sarà poi seguito da un vertice europeo allargato a tutti i 28 Stati, cui parteciperanno i capi di Stato e di Governo.

Migranti, a rischio l’accordo UE-Turchia. Ankara alza il prezzo ...