Microsoft sprofonda dopo i conti

(Teleborsa) – Giornata da dimenticare per il colosso informatico americano, che tratta in perdita dell’8,12% dopo aver annunciato una trimestrale in calo ed un outlook modesto.

La tendenza ad una settimana di Microsoft è più fiacca rispetto all’andamento del Nasdaq 100. Tale cedimento potrebbe innescare opportunità di vendita del titolo da parte del mercato.

Lo scenario di medio periodo è sempre connotato positivamente, mentre la struttura di breve periodo mostra qualche cedimento, letto dai relativi indicatori, per l’opposizione della resistenza stimata a quota 52,05 dollari USA. Funzionale il controllo della situazione di breve offerta dai supporti a 50,84. E’ concreta la possibilità di una continuazione della fase correttiva verso quota 50,42.

Le indicazioni sono da considerarsi meri strumenti di informazione, e non intendono in alcun modo costituire consulenza finanziaria, sollecitazione al pubblico risparmio o promuovere alcuna forma di investimento.
(A cura dell’Ufficio Studi Teleborsa)

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Microsoft sprofonda dopo i conti