Michelin, PD sollecita un tavolo per salvaguardare l’occupazione

(Teleborsa) – Fari puntati alla Camera sulla chiusura di alcuni siti produttivi della Michelin , una delle principali aziende mondiali produttrici di pneumatici.

La vicenda è stata portata all’attenzione del Ministro dello sviluppo economico e del Ministro del lavoro, da parte dell’onorevole Lavagno (PD), che ha chiesto “in tempi rapidi, l’apertura di un tavolo nazionale di confronto per poter salvaguardare gli attuali livelli occupazionali”.

Il parlamentare ha infatti evidenziato che la multinazionale francese delle gomme “nell’ambito del piano strategico 2016- 2020, ha previsto investimenti in Italia per 180 milioni, ma anche chiusure con conseguenti esuberi di tre impianti in Europa di cui uno in Italia. In totale sono 1.500 i posti di lavoro a rischio, di cui quasi 578 nel nostro Paese”.

La società, che produce 180 milioni di pneumatici ogni anno ed è presente commercialmente in oltre 170 Paesi del mondo, ha chiuso il 2014 con un fatturato di 1,7 miliardi di euro e con una predominante proiezione internazionale. Oggi infatti almeno il 90% della produzione è destinata all’estero.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Michelin, PD sollecita un tavolo per salvaguardare l’occupazione