MetLife vince in tribunale e svuota la riforma finanziaria di Obama

(Teleborsa) – A otto anni dalla crisi finanziaria del 2008 inizia a far acqua la riforma delle istituzioni finanziarie voluta da Barack Obama. Si tratta del Dodd Frank Act, la legge introdotta nel luglio 2010 per regolamentare la finanza.

La riforma di Obama si proponeva di evitare che gli Stati Uniti potessero ritrovarsi nelle condizioni che diedero avvio alla più pesante crisi economica dopo quella del ’29, producendo un esborso ingente per il governo nell’intento di salvare il colosso AIG.

La legge in questione regolamentava il settore finanziario, stilando una lista di banche ed includendo anche 4 istituzioni non finanziarie, ritenute troppo grandi per fallire (too big to fail) senza aver ripercussioni sul sistema economico. La riforma istituiva le cosiddette Sifi – systemically important financial institution – ovvero istituzioni finanziarie importanti dal punto di vista sistemico. 

Ebbene, la big assicurativa MetLife è riuscita oggi a dimostrare in Tribunale  la sua estraneità e farsi cancellare dalla lista, ma quel che è peggio è che costituisce un precedente, visto che altre società non tipicamente finanziarie, come la General Electric, hanno fatto la stessa richiesta.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MetLife vince in tribunale e svuota la riforma finanziaria di Obama