Merck si muove verso il basso. Deludono i ricavi

(Teleborsa) – Affonda sul mercato la multinazionale farmaceutica americana fondata nel 1891, che soffre con un calo del 2,14% dopo aver annunciato ricavi inferiori alle attese. Il gruppo farmaceutico ha chiuso gli ultimi tre mesi dell’anno con un utile per azione al netto delle poste straordinarie di 93 cent, battendo di due cent il consensus. 
Il fatturato, invece, è diminuito del 2,5% a 10,22 mld anche a causa del dollaro forte. Gli analisti avevano previsto 10,35 mld.

Lo scenario su base settimanale di Merck rileva un allentamento della curva rispetto alla forza espressa dal Dow Jones. Tale ripiegamento potrebbe rendere il titolo oggetto di vendite da parte degli operatori.

Tecnicamente la situazione di medio periodo è negativa, mentre segnali rialzisti si intravedono nel breve periodo, grazie alla tenuta dell’area di supporto individuata a quota 48,97 dollari USA. Lo spunto positivo di breve è indicativo di un cambiamento del trend verso uno scenario rialzista, con la curva che potrebbe spingersi verso l’importante area di resistenza stimata a quota 49,89. A livello operativo, lo scenario più appropriato potrebbe essere una ripresa rialzista del titolo, con area di resistenza individuata a 50,81.

Le indicazioni sono da considerarsi meri strumenti di informazione, e non intendono in alcun modo costituire consulenza finanziaria, sollecitazione al pubblico risparmio o promuovere alcuna forma di investimento.
(A cura dell’Ufficio Studi Teleborsa)

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Merck si muove verso il basso. Deludono i ricavi