Mercato americano positivo

(Teleborsa) – New York apre in rialzo, spinta dalla notizia che, almeno per ora, non vi sarà l’applicazione dei dazi americani contro i beni provenienti dal Messico. A far decidere momentaneamente il Tycoon per una soluzione distensiva dei rapporti, la dichiarazione fatta dal Paese latinoamericano in cui questo assicurava maggiori controlli alle frontiere e battaglia più dura all’immigrazione clandestina proveniente dai propri confini.
La minaccia del Presidente Trump rimane comunque in vita se lo Stato del Sombrero e del Mezcal non dovesse riuscire nell’intento e questo i mercati, seppur stiano prendendo una boccata d’aria nella seduta odierna, lo sanno.

In ogni caso, trainata da questo vento di timido ottimismo nel futuro prossimo, suona l’Opening Bell di Wall Street portando le contrattazioni sopra la parità.

Nel dettaglio, listino USA mostra il Dow Jones che sta mettendo a segno un +0,65%, consolidando la serie di sei rialzi consecutivi, avviata lunedì scorso. Sulla stessa linea, lo S&P-500 procede a piccoli passi, avanzando a 2.892,4 punti. Buona la prestazione del Nasdaq 100 (+0,95%), come l’S&P 100 (0,7%).

In evidenza nell’S&P 500 i comparti finanziario (+1,12%), beni di consumo secondari (+0,99%) e beni industriali (+0,91%). Il settore utilities, con il suo -0,44%, si attesta come peggiore del mercato.

Tra i protagonisti del Dow Jones, Goldman Sachs (+2,05%), United Technologies (+1,54%), JP Morgan (+1,43%) e Caterpillar (+1,38%).

I più forti ribassi, invece, si verificano su Dowdupont, che continua la seduta con -2,12%.

Tra i protagonisti del Nasdaq 100, Kraft Heinz (+5,05%), Advanced Micro Devices (+3,83%), Tesla Motors (+3,80%) e Mercadolibre (+3,60%).

I più forti ribassi, invece, si verificano su Monster Beverage, che continua la seduta con -0,80%.

Discesa modesta per Pepsico, che cede un piccolo -0,64%.

Pensosa Xcel Energy, con un calo frazionale dello 0,62%.

Mercato americano positivo