Mercato americano positivo

(Teleborsa) – Apre leggermente in positivo la Borsa di New York rincuorata almeno parzialmente dalle buone notizie provenienti dai valori macroeconomici statunitensi che vedrebbero un Pil del primo trimestre 2019 in rialzo. Nonostante le soddisfazioni provenienti da dentro i confini a stelle e strisce però le preoccupazioni per le tensioni commerciali tra Cina e Stati Uniti continuano a far perdere la bussola alle contrazioni, che vivono all’ombra della paura di una ipotetica frenata della crescita economica mondiale.

A causa l listino USA mostra un timido guadagno, con il Dow Jones che sta mettendo a segno un +0,21%; sulla stessa linea, lieve aumento per lo S&P-500, che si porta a 2.793,96 punti. In moderato rialzo il Nasdaq 100 (+0,47%), come l’S&P 100 (0,3%).

In luce sul listino nordamericano S&P 500 i comparti informatica (+0,67%), beni di consumo per l’ufficio (+0,55%) e beni industriali (+0,47%).

Tra le migliori Blue Chip del Dow Jones, Intel (+1,71%), Cisco Systems (+0,97%), Johnson & Johnson (+0,88%) e Apple (+0,83%).

Le peggiori performance, invece, si registrano su Verizon Communication, che ottiene -1,78%.

Al top tra i colossi tecnologici di Wall Street, si posizionano Dollar Tree (+3,11%), Western Digital (+2,79%), Micron Technology (+2,44%) e Lam Research (+1,93%).

I più forti ribassi, invece, si verificano su Kraft Heinz, che continua la seduta con -1,80%.

Mercato americano positivo