Mercato americano positivo

(Teleborsa) – La borsa di Wall Street taglia il traguardo di metà seduta in territorio positivo. L’attenzione degli investitori è tuttavia catalizzata dal possibile aumento delle imposte sulle plusvalenze che la Casa Bianca starebbe considerando, secondo le indiscrezioni dei media americani. L’imposta federale massima sul capital gain potrebbe passare al 43,4% dall’attuale 23,8%.

Tra gli indici statunitensi, il Dow Jones sta mettendo a segno un +0,67%; sulla stessa linea, l’S&P-500 guadagna l’1,17% rispetto alla seduta precedente, scambiando a 4.183 punti. In denaro il Nasdaq 100 (+1,47%); sulla stessa linea, buona la prestazione dell’S&P 100 (+1,16%).

Si distinguono nel paniere S&P 500 i settori finanziario (+1,87%), informatica (+1,59%) e materiali (+1,58%).


Tra le migliori Blue Chip
del Dow Jones, Goldman Sachs (+2,55%), Apple (+2,22%), DOW (+1,92%) e JP Morgan (+1,87%).

I più forti ribassi, invece, si verificano su Intel, che continua la seduta con -5,05%.

Seduta drammatica per Honeywell International, che crolla del 2,16%.

Calo deciso per American Express, che segna un -1,73%.

Pensosa Procter & Gamble, con un calo frazionale dello 0,53%.

Tra i best performers del Nasdaq 100, Xilinx (+5,58%), Seagate Technology (+5,57%), American Airlines (+4,48%) e Moderna (+4,12%).

Le peggiori performance, invece, si registrano su Intel, che ottiene -5,05%.

Sotto pressione Discovery, con un forte ribasso dell’1,04%.

Tentenna Discovery, con un modesto ribasso dello 0,84%.

Giornata fiacca per Alexion Pharmaceuticals, che segna un calo dello 0,56%.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Mercato americano positivo