Mercato americano in rialzo all’esordio

(Teleborsa) – Wall Street avvia gli scambi in rialzo, beneficiando di una serie di fattori positivi come il PIL cinese e l’attesa per l’arrivo del sospirato pacchetto di stimoli in USA. La speaker della Camera Nancy Pelosi lo ha preannunciato entro le prossime 48 ore.

Fra gli elementi di supporto anche la possibilità di un accordo sulla Brexit e la conferma del regime di tagli alla produzione dal meeting dell’Opec +, la formazione “allargata” del cartello che si riunisce a Vienna, per esaminare la situazione del mercato petrolifero.

A New York, l’indice Dow Jones sta mettendo a segno un +0,23%; sulla stessa linea l’S&P-500 che fa un piccolo salto in avanti dello 0,50% a 3.501 punti. In denaro il Nasdaq 100 (+0,88%).

Apprezzabile rialzo nell’S&P 500 per i comparti beni di consumo secondari (+0,98%), informatica (+0,82%) e telecomunicazioni (+0,56%). In fondo alla classifica l’energia, che riporta una flessione dello 0,41%.

Tra le migliori Blue Chip del Dow Jones, Pfizer (+1,47%), sull’attesa per la registrazione del nuovo vaccino.

Bene anche Nike (+1,14%), Microsoft (+0,99%) e Apple (+0,90%).

Fra i peggiori Walgreens Boots Alliance, che apre la seduta con -1,02%.

Tentenna Raytheon Technologies, con un modesto ribasso dello 0,68%.

Giornata fiacca per Cisco Systems, che segna un calo dello 0,57%.

Al top tra i colossi tecnologici di Wall Street, si posizionano Autodesk (+2,87%), Mattel (+2,58%), Baidu (+2,13%) e Vertex Pharmaceuticals (+1,80%).

Fra i più forti ribassi si segnala Moderna, che apre la seduta con -1,41%.

Piccola perdita per Liberty Global, che scambia con un -0,74%.

Tentenna Gilead Sciences, che cede lo 0,71%.

Debole Liberty Global, che registra una flessione dello 0,71%.

(Foto: Nik Shuliahin on Unsplash)

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Mercato americano in rialzo all’esordio