Mercati volano su tregua dazi USA-Cina

(Teleborsa) – I mercati finanziari del Vecchio Continente hanno festeggiato oggi la tregua commerciale tra Stati Uniti e Cina. A dare linfa agli acquisti è anche il rimbalzo dei prezzi del greggio sulla notizia dell’uscita del Qatar dall’OPEC e dell’accordo Russia-Arabia relativamente all’output.

Al centro dell’attenzione degli investitori resta ancora la manovra italiana: oggi è in agenda l’Eurogruppo dove il Ministro dell’Economia Tria ha incontrato i vertici di Bruxelles, proseguendo i colloqui avviati durante il G20 di Buenos Aires.

Sul mercato Forex, l’Euro / Dollaro USA prosegue gli scambi con un guadagno frazionale dello 0,34%. Seduta positiva per l’oro, che sta portando a casa un guadagno dello 0,95%. Giornata di forti guadagni per il petrolio (Light Sweet Crude Oil), in rialzo del 2,75%.

Migliora lo spread (differenziale tra il rendimento del BTP e quello del Bund tedesco), scendendo a +282 punti base, con il rendimento del BTP decennale che si posiziona al 3,12%.

Tra gli indici di Eurolandia effervescente Francoforte, con un progresso dell’1,85%, ben impostata Londra, che mostra un incremento dell’1,39%. Tonica Parigi che evidenzia un bel vantaggio dell’1%. Giornata di forti guadagni per Piazza Affari, con il FTSE MIB in rialzo del 2,26%.

Alla chiusura di Milano risulta che il controvalore degli scambi nella seduta odierna è stato pari a 2,99 miliardi di euro, con un incremento del 28,90%, rispetto ai precedenti 2,32 miliardi di euro; mentre i volumi scambiati sono passati da 1,31 miliardi di azioni della seduta precedente agli odierni 1,8 miliardi, mentre i contratti si sono attestati a 276.293, rispetto ai precedenti 193.198.

Su 222 titoli scambiati sulla borsa di Milano, 38 azioni hanno chiuso in territorio negativo, mentre 176 azioni hanno portato a casa un rialzo. Invariate le altre 8 azioni del listino milanese.

Risultato positivo a Piazza Affari per i settori tecnologia (+5,46%), vendite al dettaglio (+3,66%) e materie prime (+3,44%).

Tra le migliori Blue Chip di Piazza Affari, incandescente CNH Industrial, che vanta un incisivo incremento del 6,40% dopo aver spiegato gli investimenti in Italia.

Toniche le banche, con in primo piano Banco BPM +6,29%: cessione pacchetto NPL e IPO Agos piacciono al mercato.

Decolla STMicroelectronics, con un importante progresso del 6,02%.

Nel lusso, si mette in evidenza Moncler, che mostra un fortissimo incremento del 5,94%.

Le più forti vendite, invece, si sono abbattute su Atlantia, che ha terminato le contrattazioni a -0,94%.

Al Top tra le azioni italiane a media capitalizzazione, Banca MPS (+9,94%), Biesse (+8,79%), Cementir (+6,60%) e Tod’s (+6,05%). I più forti ribassi, invece, si sono verificati su IGD, che ha archiviato la seduta a -1,69%. Contrazione moderata per Geox, che soffre un calo dello 0,54%.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Mercati volano su tregua dazi USA-Cina