Mercati viaggiano dalla parte degli acquisti

(Teleborsa) – I principali mercati di Eurolandia e Piazza Affari continuano la seduta in territorio positivo.

Dal fronte macro, i prezzi all’ingrosso della Germania salgono oltre le attese. Stupisce in positivo anche la bilancia commerciale della Cinache continua ad aumentare per il terzo mese consecutivo ed in modo superiore alle attese. Dal fronte politico, il Presidente americano Donald Trump ha criticato il piano di una soft Brexit del Premier britannico Theresa May, dichiarando che “ucciderà i futuri possibili accordi tra Regno Unito e Stati Uniti”.

Conti pubblici italiani sotto la lente dell’ Ue che chiede alla Penisola una correzione almeno 0,3% PIL, mentre il debito pubblico italiano tocca un nuovo massimo storico. 

L’Euro / Dollaro USA continua la seduta poco sotto la parità, con un calo dello 0,37%. Sessione debole per l’oro che scambia con un calo dello 0,55%. Il Petrolio (Light Sweet Crude Oil) è sostanzialmente stabile su 70,22 dollari per barile.

In calo lo spread che scende a 231 punti base, mentre il rendimento del BTP a 10 anni si attesta al 2,58%.

Nello scenario borsistico europeo guadagno moderato per Francoforte, che avanza dello 0,25%. Piccoli passi in avanti per Londra, che segna un incremento marginale dello 0,40%. Giornata moderatamente positiva per Parigi che sale di un frazionale +0,39%.

Lieve aumento per la Borsa Milanese, con il FTSE MIB che sale dello 0,51%. Sulla stessa linea, piccolo scatto in avanti per il FTSE Italia All-Share che avanza dello 0,48%.

In buona evidenza a Milano i comparti beni industriali (+1,47%), automotive (+0,99%) e servizi finanziari (+1,02%). In fondo alla classifica, i maggiori ribassi si manifestano nei comparti petrolifero (-0,82%), telecomunicazioni (-0,71%) e costruzioni (-0,52%).

Tra i best performers di Milano, in evidenza Leonardo (+3,88%), Atlantia (+2,42%), Ferrari (+2,44%) e Mediobanca (+1,94%). Saipem continua la seduta in rosso. Tentenna ENI con un ribasso dello 0,85%. Giornata fiacca per BPER che segna un calo dello 0,90%.

In cima alla classifica dei titoli a media capitalizzazione di Milano, Brunello Cucinelli (+5,21%), Technogym (4,33%), Credito Valtellinese (+2,78%) e ENAV (+2,52%). Le peggiori performance, invece, si registrano su Inwit che ottiene -1,80%. Soffre Salini Impregilo che evidenzia una perdita dell’1,21%. Piccola perdita per ERG che scambia con un -0,82%. Tentenna IMA che cede lo 0,86%.

Mercati viaggiano dalla parte degli acquisti