Mercati prudenti in attesa del Job Report

(Teleborsa) – Avvio prudente per le principali borse del Vecchio Continente. La cautela regna anche sulla piazza di Milano che si posiziona poco sotto la linea di parità.

Gli investitori rimangono prudenti in attesa per il Job Report americano, mentre buone notizie giungono dall’economia mondiale con il FMI pronto a migliorare le previsioni di crescita globale.

Sostanzialmente stabile l’Euro / Dollaro USA, che continua la sessione sui livelli della vigilia e si ferma a 1,169. L’Oro mantiene la posizione sostanzialmente stabile su 1.268,2 dollari l’oncia. Seduta in frazionale ribasso per il petrolio (Light Sweet Crude Oil), che lascia, per ora, sul parterre lo 0,37%.

Nello scenario borsistico europeo poco mosso Francoforte che mostra un +0,09%. Invariata Londra che riporta un misero +0,11%. Resta vicino alla parità Parigi (-0,1%). Sessione debole per il listino milanese, che scambia con un calo dello 0,24% sul FTSE MIB, mentre il FTSE Italia All-Share scivola dello 0,20%.

Tra le migliori azioni italiane a grande capitalizzazione, Unipol avanza dell’1,77%.

In rialzo Mediobanca che mostra un progresso dell’1,10%. 

Tonica UnipolSai, che cresce dello 0,92%.

Performance modesta per Campari, che mostra un moderato rialzo dello 0,48%.

Le peggiori performance, invece, si registrano su BPER, che ottiene -1,39%.

Fuori dal  principale  paniere rialzi a due cifre per Cattolica Assicurazioni dopo che Berkshire Hathaway , la società di Warren Buffet, ne è diventata il primo azionista.

Calo deciso per Banco BPM, che segna un -1,59%.

Sotto pressione UBI Banca, con un ribasso dell’1,08%.

In rosso Unicredit che cede lo 0,80%.

Mercati prudenti in attesa del Job Report
Mercati prudenti in attesa del Job Report