Mercati prudenti. Banche centrali in primo piano

(Teleborsa) – Giornata negativa per Piazza Affari e le altre principali Borse europee. Sul sentiment degli investitori prevale la cautela nel giorno in cui la BCE si riunisce per decidere in materia di politica monetaria. Non sono attesi annunci sui tassi di interesse, come successo in USA e in Cina, con le banche centrali che hanno ritoccato all’insù il costo del denaro. L’Eurotower pubblicherà le previsioni aggiornate su crescita economica e inflazione. I dati verranno illustrati dal presidente Mario Draghi.

Seduta positiva per l’Euro / Dollaro USA, che sta portando a casa un guadagno dello 0,75%. L’Oro è sostanzialmente stabile su 1.255,8 dollari l’oncia. Sostanzialmente stabile il mercato petrolifero, che continua la sessione sui livelli della vigilia con il petrolio (Light Sweet Crude Oil) che scambia a 56,55 dollari per barile.

Sulla parità lo spread, che rimane a quota 147 punti base, con il rendimento del BTP decennale che si posiziona all’1,79%.

Tra le principali Borse europee sostanzialmente debole Francoforte-0,52%. Si muove sotto la parità Londra, evidenziando un decremento dello 0,28%. Contrazione moderata per Parigi, -0,30%. Sessione debole per il listino milanese, che scambia con un calo dello 0,30% sul FTSE MIB. 

Apprezzabile rialzo (+1,11%) a Milano per il comparto Vendite al dettaglio. Nella parte bassa della classifica del listino azionario italiano, sensibili ribassi si manifestano nei comparti Sanitario (-1,61%), Materie prime (-1,29%) e Viaggi e intrattenimento (-1,13%).

Tra le migliori azioni italiane a grande capitalizzazione, exploit di Yoox, che mostra un rialzo del 2,03%.

Acquisti nel risparmio gestito: su Azimut, che mostra un ampio vantaggio dell’1,26%. Tra gli altri finanziari, bilancio positivo per Unipol, che vanta un progresso dello 0,99%. Sostanzialmente tonico Banca Mediolanum, che registra una plusvalenza dello 0,70%. Si muove in controtrend Banco BPM che scende dell’1,45%.

Si indeboliscono i petroliferi, con i prezzi del greggio che indietreggiano dai recenti massimi: giù Saipem, -1,52%. Calo deciso per Tenaris, che segna un -1,3%.

Tra i migliori titoli del FTSE MidCap, Piaggio (+1,47%), Inwit (+1,30%), Danieli (+1,12%) e Brunello Cucinelli (+1,07%). Le peggiori performance, invece, si registrano su OVS, che ottiene -3,11%.

Mercati prudenti. Banche centrali in primo piano
Mercati prudenti. Banche centrali in primo piano