Mercati proseguono la giornata senza slancio

(Teleborsa) – Dopo un avvio in lieve rialzo, Piazza Affari ritorna sui livelli della vigilia come le altre borse europee.

La settimana per i mercati si apre dopo i nuovi record di Wall Street di venerdì scorso 26 gennaio. La borsa americana ha ignorato il PIL deludente, ma gli investitori rimangono concentrati sulla riunione della Fed che in settimana si prepara a svelare i tassi d’interesse.

Dal fronte macro, crescono i prezzi import in Germania, mentre iconsumi e il commercio spagnoli si mostrano in salita nel mese di dicembre.  In salita anche i prezzi alla produzione tricolore del mese di dicembre. Dagli States, tra i dati in agenda, i redditi e le spese personali del mese di dicembre, e l’Indice Fed di Dallas di gennaio.

Prevale la cautela sull’Euro / Dollaro USA, che continua la seduta con un leggero calo dello 0,22%.  In molti si chiedono cosa aspettarsi dal cambio tra la moneta unica e il biglietto verde dopo che la scorsa ottava ha aggiornato il cambio euro dollaro è arrivato a 1,25. Livelli che non si vedevano da tre anni a questa parte. 

Sessione debole per l’oro, che scambia con un calo dello 0,26%. Il Petrolio (Light Sweet Crude Oil) continua la seduta poco sotto la parità con una variazione negativa dello 0,54%.

Tra i mercati del Vecchio Continente nulla di fatto per Francoforte che passa di mano sulla parità. Londra avanza dello 0,24%. Parigi  non registra variazioni significative, rispetto alla seduta precedente.

Nessuno scossone per il listino milanese, con il FTSE MIB che si attesta sui valori della vigilia (+0,06%). Sulla stessa linea, resta piatto il FTSE Italia All-Share (+0,03%).

Tra i best performers di Milano, in evidenza STMicroelectronics (+3,22%) che beneficia delle stime del fatturato annunciate oggi 29 gennaio, AMS (Austria Mikro System) che prevede ricavi da record per il un 2017 .

Sotto i riflettori il comparto bancario dopo un report di Credit Suisse chemostra luci e ombre del settore.

In salita Banco BPM (+1,40%) supportato dalle dichiarazioni di Giuseppe Castagna. 

Guadagni per Leonardo (+1,31%) e Pirelli & C (+1,30%).

I più forti ribassi, invece, si abbattono su A2A, che continua la seduta con -1,08%. A seguire Terna  (-0,82%).

Debole Recordati, che registra una flessione dello 0,61%.

Riflettori puntati su Luxottica  oggi alla resa di conti.

Fuori dal principale listino, corre Safilo  Group che balza di oltre l’8%. Il titolo beneficia di alcunirumors di stampa.

Cattolica sale dello 0,38%, dopo aver presentato il Piano Industriale al 2020.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Mercati proseguono la giornata senza slancio