Mercati positivi, Milano si conferma più prudente

(Teleborsa) – Si muovono in rialzo le borse europee, mentre Piazza Affari resta indietro, scambiando vicino ai valori della vigilia. A sostenere il recupero dei mercati concorrono le positive indicazioni dei Future USA, che preannunciano una partenza positiva di Wall Street.

L’Euro / Dollaro USA prosegue gli scambi con un guadagno frazionale dello 0,45%. Lieve aumento dell’oro, che sale a 1.766,7 dollari l’oncia. Prevale la cautela sul mercato petrolifero, con il petrolio (Light Sweet Crude Oil) che continua la seduta con un leggero calo dello 0,25%.

Retrocede di poco lo spread, che raggiunge quota +216 punti base, mostrando un piccolo calo di 4 punti base, mentre il rendimento del BTP a 10 anni si attesta al 2,97%.

Tra i listini europei Francoforte avanza dello 0,28%, piatta Londra, che tiene la parità, e si muove in modesto rialzo Parigi, evidenziando un incremento dello 0,43%.

A Milano, il FTSE MIB è sostanzialmente stabile e si posiziona su 22.385 punti, mentre, al contrario, il FTSE Italia All-Share avanza in maniera frazionale, arrivando a 24.520 punti.

In denaro il FTSE Italia Mid Cap (+0,91%); con analoga direzione, buona la prestazione del FTSE Italia Star (+0,86%).

In cima alla classifica dei titoli più importanti di Milano, troviamo Banco BPM (+3,35%), DiaSorin (+3,08%), BPER (+3,06%) e Amplifon (+2,26%).

I più forti ribassi, invece, si verificano su Interpump, che continua la seduta con -1,67%.

Preda dei venditori Stellantis, con un decremento dell’1,61%.

Sostanzialmente debole ENI, che registra una flessione dello 0,96%.

Si muove sotto la parità Terna, evidenziando un decremento dello 0,77%.

Tra i migliori titoli del FTSE MidCap c’è Tod’s (+19,99%), che si allinea al prezzo dell’OPA di Della Valle, seguita da Datalogic (+11,91%), GVS (+3,64%) e Ferragamo (+2,71%).

Le peggiori performance, invece, si registrano su Maire Tecnimont, che ottiene -2,13%.

Si concentrano le vendite su Ariston Holding, che soffre un calo dell’1,97%.

Vendite su Wiit, che registra un ribasso dell’1,80%.

Seduta negativa per Antares Vision, che mostra una perdita dell’1,51%.