Mercati positivi, Milano resta alla finestra

(Teleborsa) – Proseguono all’insegna della positività le principali borse europee, mentre Piazza Affari cede terreno sotto il peso di qualche realizzo. Gli investitori restano in attesa dell’avvio del forum di Jackson Hole, da cui potrebbero giungere indicazioni di politica monetaria. Il simposio prenderà il via giovedì 24 agosto e terminerà sabato 26 agosto, ma i giorni di fuoco saranno giovedì e venerdì, quando parleranno rispettivamente il numero uno della BCE, Mario Draghi, e quello della Fed, Janet Yellen.

Seduta in frazionale ribasso per l’Euro / Dollaro USA, che lascia, per ora, sul parterre lo 0,50%, in scia alla diffusione dell’indice Zew, che misura la fiducia degli investitori tedeschi e che ad agosto è scivolato ben sotto le attese, nonostante la view ottimista della Bundesbank. 

Prevale la cautela sull’oro, che continua la seduta con un leggero calo dello 0,32%. Il Petrolio (Light Sweet Crude Oil), in aumento (+0,74%), raggiunge 47,72 dollari per barile.

Sale lo spread, attestandosi a 169 punti base, con un incremento di 7 punti base, con il rendimento del BTP decennale pari al 2,09%.

Tra i listini europei bilancio positivo per Francoforte, che vanta un progresso dello 0,66%. Sostanzialmente tonico Londra, che registra una plusvalenza dello 0,66%. Guadagno moderato per Parigi, che avanza dello 0,53%. Piazza Affari continua la seduta sui livelli della vigilia, riportando una variazione pari a +0,02% sul FTSE MIB.

Immobiliare (+1,05%), Tecnologico (+0,59%) e Alimentare (+0,54%) in buona luce sul listino milanese. Tra i peggiori della lista di Milano, in maggior calo i comparti Chimico (-1,64%), Telecomunicazioni (-1,19%) e Media (-0,80%).

Tra i best performers di Milano, in evidenza Ferragamo (+1,10%), Unicredit (+1,07%), Moncler (+0,81%) e CNH Industrial (+0,79%).

Le più forti vendite, invece, si manifestano su Saipem, che prosegue le contrattazioni a -1,24%.

Sotto pressione Telecom Italia, con un forte ribasso dell’1,21%.

Si muove sotto la parità Leonardo, evidenziando un decremento dello 0,91%.

Contrazione moderata per Generali Assicurazioni, che soffre un calo dello 0,85%.

Tra i migliori titoli del FTSE MidCap, Biesse (+1,89%), Beni Stabili (+1,82%), ASTM (+1,79%) e Tod’s (+1,60%). I più forti ribassi, invece, si verificano su Sogefi, che continua la seduta con -1,99%.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Mercati positivi, Milano resta alla finestra