Mercati positivi, Milano resta alla finestra

(Teleborsa) – Si muove all’insegna del rialzo la seduta finanziaria delle borse europee, mentre Piazza Affari resta indietro scambiando vicino ai valori della vigilia.

L’Euro / Dollaro USA mostra un timido guadagno, con un progresso dello 0,41%. L’Oro mostra un timido guadagno, con un progresso dello 0,38%. Segno più per il petrolio (Light Sweet Crude Oil), in aumento dell’1,20%.

Aumenta di poco lo spread, che si porta a +109 punti base, con un lieve rialzo di 2 punti base, con il rendimento del BTP a 10 anni pari allo 0,51%.

Tra i mercati del Vecchio Continente performance modesta per Francoforte, che mostra un moderato rialzo dello 0,23%, in evidenza Londra, che mostra un forte incremento dell’1,99%, e resistente Parigi, che segna un piccolo aumento dello 0,39%.

Piazza Affari continua la seduta sui livelli della vigilia, riportando una variazione pari a +0,04% sul FTSE MIB; sulla stessa linea, resta piatto il FTSE Italia All-Share, con le quotazioni che si posizionano a 24.278 punti.

In frazionale progresso il FTSE Italia Mid Cap (+0,56%); come pure, poco sopra la parità il FTSE Italia Star (+0,41%).

In buona evidenza a Milano i comparti vendite al dettaglio (+2,35%), alimentare (+1,04%) e automotive (+0,76%).

In fondo alla classifica, sensibili ribassi si manifestano nel comparto materie prime, che riporta una flessione di -2,00%.

Tra i best performers di Milano, in evidenza Atlantia (+2,64%), Ferrari (+1,63%), Campari (+0,93%) e Saipem (+0,92%).

Le peggiori performance, invece, si registrano su CNH Industrial, che ottiene -1,66%.

Si concentrano le vendite su Pirelli, che soffre un calo dell’1,40%.

Tentenna Banca Mediolanum, con un modesto ribasso dello 0,63%.

Giornata fiacca per Snam, che segna un calo dello 0,63%.

Tra i protagonisti del FTSE MidCap, Maire Tecnimont (+5,15%), Falck Renewables (+3,46%), MARR (+3,09%) e Ferragamo (+2,99%).

I più forti ribassi, invece, si verificano su Brunello Cucinelli, che continua la seduta con -1,70%.

Vendite su Salini Impregilo, che registra un ribasso dell’1,48%.

Seduta negativa per Credem, che mostra una perdita dell’1,44%.

Sotto pressione Tinexta, che accusa un calo dell’1,39%.

(Foto: © alessandro0770 | 123RF)

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Mercati positivi, Milano resta alla finestra