Mercati positivi, la Fed rinvia il rialzo dei tassi

(Teleborsa) – Segni positivi in avvio tra le principali borse europee il giorno dopo che la Fed ha tracciato un quadro prevalentemente positivo dell’economia americana, nonostante la debolezza del mercato del lavoro, confermando un percorso graduale di rialzo dei tassi, senza però specificarne la tempistica. Si smorzano dunque le attese di un ritocco all’insù del costo del denaro americano, a giugno. 

L’intervento della Chairwoman, Janet Yellen è stato l’ultimo prima del comitato di politica monetaria, in calendario la prossima settimana. Il dato sul mercato del lavoro, diffuso venerdì scorso, aveva messo in evidenza una scarsa crescita degli occupati, alimentando le incertezze in merito a possibili rialzi dei tassi USA.

Sostanzialmente stabile l’Euro / Dollaro USA, che continua la sessione sui livelli della vigilia e si ferma a 1,137. L’Oro è sostanzialmente stabile su 1.243,1 dollari l’oncia. Seduta sulla parità per il petrolio (Light Sweet Crude Oil), che si attesta a 49,67 dollari per barile.

Lo Spread migliora, toccando i 137 punti base, con un calo di 3 punti base rispetto al valore precedente, con il rendimento del BTP decennale pari all’1,44%.

Tra le principali Borse europee, sostenuta Francoforte, con un discreto guadagno dell’1,34%; buoni spunti su Londra, che mostra un ampio vantaggio dello 0,72%. Buona performance per Parigi, che cresce dello 0,93%. Segno più per il listino italiano, con il FTSE MIB in aumento dello 0,97%. 

In buona evidenza a Milano i comparti Materie prime (+2,21%), Automotive (+1,28%) e Banche (+1,25%).

Tra le migliori azioni italiane a grande capitalizzazione, in primo piano Saipem, che mostra un forte aumento del 2,42%, sulla tenuta dei prezzi del greggio, sopra i 50 dollari al barile. Per lo stesso motivo decolla Tenaris, con un importante progresso del 2,14%.

Nel complesso positive le banche, galvanizzate dal newsflow su Veneto Banca. Guida i rialzi la Popolare Milano con un +3,68% seguita dal Banco Popolare  2,92% grazie al buon avvio ieri dell’aumento di capitale, propedeutico alle nozze tra i due istituti. Tonica anche Unicredit, che vanta un incisivo incremento del 2,09%.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Mercati positivi, la Fed rinvia il rialzo dei tassi