Mercati positivi in attesa della BCE

(Teleborsa) – Avvio positivo per le principali borse europee, che seguono la scia rialzista lasciata da Tokyo che ha beneficiato di Wall Street che ha continuato ad aggiornare nuovi record.

In focus resta la riunione della BCE, mentre la Banca Centrale del Giappone, come atteso ha lasciato lo status quo sui tassi d’interesse, mentre ha rivisto al ribasso le previsioni sull’inflazione.
Dal fronte macro, decelerano ma stupiscono i prezzi alla produzione della Germania.

Sostanzialmente stabile l’Euro / Dollaro USA, che continua la sessione sui livelli della vigilia e si ferma a 1,152. L’Oro mantiene la posizione sostanzialmente stabile su 1.239,4 dollari l’oncia. Il Petrolio (Light Sweet Crude Oil) continua la seduta sui livelli della vigilia, riportando una variazione pari a -0,11%.

Nello scenario borsistico europeo frazionali i rialzi per Francoforte che avvia con un +0,54%. Frazionali rialzi per Londra (+0,36%). Fa meglio Parigi, con un +0,54%. Freccia verde anche per la Borsa di Milano, con il FTSE MIB che avanza dello 0,32%. 

Tra i best performers di Milano, continua a correre Ferrari  (+1,43%) che ieri 19 luglio ha toccati nuovi record.

In evidenza STMicroelectronics (+0,93%) che ha iniziato la corsa ieri 19 luglio grazie ai conti di Amsl.

In rialzo, Atlantia (+0,62%) dopo che il gestore aeroportuale Aena ha smentito l’intenzione di presentare un’offerta per Abertis.

Occhi puntati su Telecom Italia (-0,06%) che rimane in focus dopo l’ispezione da parte di Consob.

In lieve calo A2A che scivola dello 0,14% sui rumors della stampa montenegrina che le proprie azioni di Elektroprivreda Crne Gore (EPCG AD) sarebbero state fatte oggetto di un provvedimento di blocco da parte dell’Alta Corte di Podgorica, su richiesta della Procura Speciale dello Stato del Montenegro.

Tra le utilities, Terna mostra un lieve rialzo (+0,12%) dopo il collocamento di un bond decennale da un miliardo. 

Tonica Recordati che ieri ha ottenuto dalla Commissione Europea l’autorizzazione alla commercializzazione di un suo farmaco 

Mercati positivi in attesa della BCE