Mercati positivi. Effetto Atlante 2 sulle banche

(Teleborsa) – Avvio positivo per le principali borse europee che proseguono la scia rialzista della vigilia, seppur con scambi sottili, come di consueto durante il periodo estivo.

Il sentiment degli investitori in generale è sostenuto dai dati migliori delle attese, sull’occupazione statunitense, mentre sono giunti ancora deboli statistiche dalla Cina. Ieri dal commercio estero e oggi dall’inflazione. 

Sostanzialmente stabile l’Euro / Dollaro USA, che continua la sessione sui livelli della vigilia e si ferma a 1,107. L’Oro continua la seduta poco sotto la parità, con un calo dello 0,27%. Il Petrolio (Light Sweet Crude Oil) perde l’1,09% e continua a trattare a 42,55 dollari per barile. Le quotazioni di greggio ripiegano dal nuovo rally innescato dall’annuncio di un meeting informale dei membri OPEC, a settembre.  

Torna a scendere lo spread, attestandosi a 117 punti base, con un calo di 2 punti base,mentre il rendimento del BTP a 10 anni si attesta all’1,10%.

Tra i mercati del Vecchio Continente, seduta senza slancio per Francoforte, che riflette un moderato aumento dello 0,21%. Incolore Londra, che non registra variazioni significative, rispetto alla seduta precedente.Trascurata Parigi, che resta incollata sui livelli della vigilia. Seduta in lieve rialzo per Piazza Affari, con il FTSE MIB, che avanza a 16.784 punti. 

I titoli bancari restano sotto i riflettori del mercato, specie dopo l’avvio del Fondo Atlante 2 che ha raccolto adesioni per 1,7 miliardi di euro. Tra le migliori azioni italiane a grande capitalizzazione, ben intonata Banca MPS, con un incremento del 2,67%. Buoni spunti su Unicredit, che mostra un ampio vantaggio dell’1,89%. Buona anche la performance di Banca Popolare dell’Emilia Romagna, che cresce dell’1,59%. 

Tra i titoli industriali, sostenuta Fiat Chrysler Automobiles, con un discreto guadagno dell’1,23%.

Le peggiori performance, invece, si registrano sui petroliferi, in scia al ritracciamento dei prezzi del greggio e in particolare su Tenaris,  -0,80%. Dimessa Saipem, con un calo frazionale dello 0,51%.

Focus su RCS (-0,46%) in scia al newsflow sull’ispezione della Consob, in collaborazione con la Guardia di Finanza, presso la società Equita Sim di Milano che ha svolto il ruolo di advisor finanziario nell’OPAS di Urbano Cairo.

Mercati positivi. Effetto Atlante 2 sulle banche