Mercati incerti nel Brexit day

(Teleborsa) – Continua all’insegna dell’incertezza la seduta delle principali borse europee, mentre Piazza Affari si mostra in frazionale ribasso.

Gli investitori oggi, 29 marzo, sono concentrati sull’avvio ufficiale della Brexit. L’ambasciatore britannico presso l’Unione europea, Tim Barrow ha consegnato personalmente al Presidente del Consiglio Europeo, Donald Tusk, la lettera con cui il Regno Unito ha notificato l’intenzione di uscire dall’UE.

L’Euro / Dollaro USA continua la seduta poco sotto la parità, con un calo dello 0,23%. L’Oro prosegue gli scambi con guadagno frazionale dello 0,50%. Il Petrolio (Light Sweet Crude Oil) continua la sessione in rialzo e avanza a 48,37 dollari per barile.

Tra gli indici di Eurolandia Francoforte avanza dello 0,28%. Si muove sotto la parità Londra evidenzia un decremento dello 0,30%. Incolore Parigi che rimane sui livelli della vigilia.

Sessione debole per il listino milanese, che scambia con un calo dello 0,28% sul FTSE MIB. Sulla stessa linea, il FTSE Italia All-Share che perde lo 0,38%.

Tra le migliori azioni italiane a grande capitalizzazione, bilancio decisamente positivo per Saipem che vanta un progresso dell’1,47%.

Bilancio positivo per Generali Assicurazioni (+ 0,89%).

Sostanzialmente tonica Ferrari che registra una plusvalenza dello 0,65%.

Guadagni moderati per Leonardo che avanza dello 0,61%.

I più forti ribassi, invece, si verificano su Moncler che continua la seduta con -2,20%.

In rosso anche  Atlantia che scende dell’1,59%.

BPER arretra dell’1,57%.

In calo anche  Italgas che segna un -1,59%.

Mercati incerti nel Brexit day