Mercati in stand-by. Tonica Piazza Affari

(Teleborsa) – Giornata all’insegna della cautela per i listini azionari europei. Ottima invece la performance di Piazza Affari, che prende un largo vantaggio rispetto al resto d’Europa. A livello settoriale, su Piazza Affari spiccano il Food & Beverage, il Tech e l’Automotive, con Stellantis che ha annunciato che il proprio marchio Free2move ha firmato un accordo per l’acquisizione della società di car sharing Share Now.

Tra le società che hanno diffuso i conti dei primi tre mesi dell’anno, sono positive BNP Paribas (l’utile sale del 19% nel primo trimestre del 2022 grazie al balzo della divisione Global Markets) e BP (che ha aumentato il buyback nonostante la maxi-perdita registrata a causa dell’uscita dalla Russia). Scende, invece, Uniper, che ha registrato una maxi perdita e un consistente aumento del debito nel primo trimestre 2022.

Amplifon ha chiuso il primo trimestre con un risultato netto su base ricorrente di 32,8 milioni di euro, in crescita del 34,3% rispetto allo stesso periodo del 2021, mentre l’utile di Campari prima delle imposte si è assestato a 107 milioni di euro, in aumento del 65,1% grazie alla forte ripresa del canale on-premise in Europa.

Nessuna variazione significativa per l’Euro / Dollaro USA, che scambia sui valori della vigilia a 1,052. L’Oro è sostanzialmente stabile su 1.861,7 dollari l’oncia. Giornata negativa per il petrolio (Light Sweet Crude Oil), che continua gli scambi a 103,8 dollari per barile, in calo dell’1,30%.

Aumenta di poco lo spread, che si porta a +190 punti base, con un lieve rialzo di 2 punti base, con il rendimento del BTP a 10 anni pari al 2,85%.

Tra gli indici di Eurolandia resistente Francoforte, che segna un piccolo aumento dello 0,23%, si concentrano le vendite su Londra, che soffre un calo dello 0,74%, e Parigi avanza dello 0,24%.

Piazza Affari continua la sessione in rialzo, con il FTSE MIB che avanza a 24.074 punti; sulla stessa linea, performance positiva per il FTSE Italia All-Share, che continua la giornata in aumento dello 0,82% rispetto alla chiusura precedente.

Senza direzione il FTSE Italia Mid Cap (+0,1%); poco sotto la parità il FTSE Italia Star (-0,21%).

In cima alla classifica dei titoli più importanti di Milano, troviamo Leonardo (+3,05%), Tenaris (+2,77%), STMicroelectronics (+2,65%) e Stellantis (+2,46%).

I più forti ribassi, invece, si verificano su Recordati, che continua la seduta con -2,02%.

Vendite su Amplifon, che registra un ribasso dell’1,25%.

Seduta negativa per Interpump, che mostra una perdita dell’1,22%.

Sotto pressione Italgas, che accusa un calo dell’1,21%.

Tra i migliori titoli del FTSE MidCap, Safilo (+4,25%), Zignago Vetro (+3,81%), Maire Tecnimont (+3,59%) e Sanlorenzo (+3,48%).

I più forti ribassi, invece, si verificano su Ferragamo, che continua la seduta con -5,45%.

Scivola Reply, con un netto svantaggio dell’1,77%.

In rosso Carel Industries, che evidenzia un deciso ribasso dell’1,68%.

Spicca la prestazione negativa di Ariston Holding, che scende dell’1,61%.

Tra i dati macroeconomici rilevanti:

Martedì 03/05/2022
09:55 Germania: Tasso disoccupazione (atteso 5%; preced. 5%)
11:00 Unione Europea: Tasso disoccupazione (atteso 6,7%; preced. 6,9%)
11:00 Unione Europea: Prezzi produzione, mensile (atteso 5%; preced. 1,1%)
11:00 Unione Europea: Prezzi produzione, annuale (atteso 36,3%; preced. 31,5%)
16:00 USA: Ordini industria, mensile (atteso 1,1%; preced. -0,5%).