Mercati in stand-by. Tonica Piazza Affari

(Teleborsa) – Giornata all’insegna della cautela per i listini azionari europei, dopo la chiusura al rialzo di Wall Street e Tokyo sulle speranze di un accordo commerciale tra Stati Uniti e Cina. Il presidente americano Donald Trump sarebbe disposto a far slittare la scadenza, fissata all’1 marzo, della tregua commerciale siglata con il leader cinese, Xi Jinping.

Dal fronte macro, grande delusione per la produzione industriale della Zona Euro. In Gran Bretagna rallenta l’inflazione.

L’Euro / Dollaro USA è sostanzialmente stabile su 1,133. Nessuna variazione significativa per l’oro, che scambia sui valori della vigilia a 1.310,6 dollari l’oncia. Il Petrolio (Light Sweet Crude Oil) continua la sessione in rialzo e avanza a 53,78 dollari per barile dopo la decisione dell’OPEC di tagliare la produzione.

Lo Spread fa un piccolo passo verso il basso, con un calo dell’1,56% a quota +266 punti base, mentre il rendimento del BTP a 10 anni si attesta al 2,79%.

Tra le principali Borse europee invariata Francoforte, resta vicino alla parità anche Londra (+0,18%), così come Parigi, che tiene la parità.

Seduta in lieve rialzo per Piazza Affari, con il FTSE MIB, che avanza a 19.929 punti, consolidando la serie di tre rialzi consecutivi, avviata lunedì scorso.

In luce sul listino milanese i comparti materie prime (+2,06%), sanitario (+1,82%) e servizi finanziari (+1,56%). In fondo alla classifica, sensibili ribassi si manifestano nel comparto tecnologia, che riporta una flessione di -0,83%.

Tra i best performers di Milano, in evidenza Recordati (+3,60%), Azimut (+3,48%) dopo i dati della raccolta, Prysmian (+2,97%) e Banca Generali (+2,73%).

Le peggiori performance, invece, si registrano su BPER, che ottiene -1,09%.

Si muove sotto la parità STMicroelectronics, evidenziando un decremento dello 0,95%.

Tra i protagonisti del FTSE MidCap, OVS (+6,98%), Banca MPS (+3,36%), Biesse (+2,85%) e Inwit (+2,61%).

Offerta Banca Ifis, che ottiene -3,16%.

In caduta libera Falck Renewables, che affonda del 2,49%.

Si concentrano le vendite su Salini Impregilo, che soffre un calo dell’1,01%.

Contrazione moderata per Cembre, che soffre un calo dello 0,60%.

Mercati in stand-by. Tonica Piazza Affari