Mercati in stand-by. Tonica Piazza Affari

(Teleborsa) – Giornata all’insegna della cautela per i listini azionari europei, che comunque hanno accelerato rispetto all’apertura. Ottima invece la performance di Piazza Affari, che prende un largo vantaggio rispetto al resto d’Europa. Gli investitori guardano già ai dati chiave sull’inflazione americana che usciranno giovedì, dopo che il Segretario al Tesoro USA Janet Yellen ha aperto a un rialzo dei tassi.

L’Euro / Dollaro USA mantiene la posizione sostanzialmente stabile su 1,217. Seduta in frazionale ribasso per l’oro, che lascia, per ora, sul parterre lo 0,24%. Prevale la cautela sul mercato petrolifero, con il petrolio (Light Sweet Crude Oil) che continua la seduta con un leggero calo dello 0,24%.

Consolida i livelli della vigilia lo spread, attestandosi a +103 punti base, con il rendimento del BTP decennale che si posiziona allo 0,83%.

Tra gli indici di Eurolandia senza slancio Francoforte, che negozia con un +0,06%, performance modesta per Londra, che mostra un moderato rialzo dello 0,26%, e resistente Parigi, che segna un piccolo aumento dello 0,26%.

Piazza Affari continua la sessione in rialzo, con il FTSE MIB che avanza a 25.777 punti, consolidando la serie di otto rialzi consecutivi, avviata il 27 del mese scorso; sulla stessa linea, performance positiva per il FTSE Italia All-Share, che continua la giornata in aumento dello 0,78% rispetto alla chiusura precedente.

In moderato rialzo il FTSE Italia Mid Cap (+0,59%); come pure, leggermente positivo il FTSE Italia Star (+0,56%).

Tra le migliori azioni italiane a grande capitalizzazione, effervescente CNH Industrial, con un progresso del 3,84%.

Incandescente Unicredit, che vanta un incisivo incremento del 3,45%.

In luce Pirelli, con un ampio progresso del 2,00%.

Andamento positivo per Banco BPM, che avanza di un discreto +1,8%.

Le più forti vendite, invece, si manifestano su Saipem, che prosegue le contrattazioni a -0,75%.

Tra i protagonisti del FTSE MidCap, Saras (+12,74%), Anima Holding (+4,21%), Rai Way (+4,02%) e Maire Tecnimont (+2,68%).

Le più forti vendite, invece, si manifestano su Banca Popolare di Sondrio, che prosegue le contrattazioni a -1,79%.

Calo deciso per GVS, che segna un -1,07%.

Si muove sotto la parità MARR, evidenziando un decremento dello 0,95%.

Contrazione moderata per Astaldi, che soffre un calo dello 0,87%.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Mercati in stand-by. Tonica Piazza Affari