Mercati europei positivi. Milano si conferma più cauta

(Teleborsa) – Le Borse europee si muovono all’insegna del rialzo, mentre Piazza Affari resta più indietro, indietro scambiando vicino ai valori della vigilia. I mercati continuano a beneficiare dei risultati trimestrali di alcune big europee, che compensano le preoccupazioni per l’aumento dei contagi in alcuni Paesi come l’India.

L’Euro / Dollaro USA mantiene la posizione sostanzialmente stabile su 1,201. Sostanzialmente stabile l’oro, che continua la sessione sui livelli della vigilia a quota 1.778,6 dollari l’oncia. Il Petrolio (Light Sweet Crude Oil) in calo (-1,15%) si attesta su 61,95 dollari per barile.

Torna a scendere lo spread, attestandosi a +102 punti base, con un calo di 2 punti base,mentre il rendimento del BTP a 10 anni si attesta allo 0,77%.

Tra i mercati del Vecchio Continente sostanzialmente tonico Francoforte, che registra una plusvalenza dello 0,23%, guadagno moderato per Londra, che avanza dello 0,34%, e piccoli passi in avanti per Parigi, che segna un incremento marginale dello 0,45%.

Sostanzialmente stabile Piazza Affari, che continua la sessione sui livelli della vigilia, con il FTSE MIB che si ferma a 24.123 punti; sulla stessa linea, giornata senza infamia e senza lode per il FTSE Italia All-Share, che rimane a 26.375 punti.

Sui livelli della vigilia il FTSE Italia Mid Cap (+0,09%); sotto la parità il FTSE Italia Star, che mostra un calo dello 0,20%.

Tra le migliori Blue Chip di Piazza Affari, effervescente Moncler, con un progresso del 2,03%.

Andamento positivo per Recordati, che avanza di un discreto +1,44%.

Ben comprata Stellantis, che segna un forte rialzo dell’1,10%.

Giornata moderatamente positiva per Pirelli, che sale di un frazionale +0,93%.

Le più forti vendite, invece, si manifestano su DiaSorin, che prosegue le contrattazioni a -1,31%.

Sotto pressione BPER, con un forte ribasso dell’1,25%.

Soffre Amplifon, che evidenzia una perdita dell’1,15%.

Sottotono Saipem che mostra una limatura dello 0,99%.

In cima alla classifica dei titoli a media capitalizzazione di Milano, Rai Way (+5,05%), Credito Valtellinese (+3,85%), doValue (+1,81%) e Brunello Cucinelli (+1,72%).

I più forti ribassi, invece, si verificano su Juventus, che continua la seduta con -12,44%.

Preda dei venditori Astaldi, con un decremento dell’1,92%.

Si concentrano le vendite su Tamburi, che soffre un calo dell’1,41%.

Vendite su Falck Renewables, che registra un ribasso dell’1,05%.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Mercati europei positivi. Milano si conferma più cauta