Mercati europei positivi ma con cautela

(Teleborsa) – Giornata all’insegna della cautela per i listini azionari europei con l’attenzione degli investitori concentrata sul G20 in Argentina, in calendario nel fine settimana.

Sul mercato Forex, nessuna variazione significativa per l’Euro / Dollaro USA, che scambia sui valori della vigilia a 1,138. Lieve aumento per l’oro, che mostra un rialzo dello 0,43%. Sessione euforica per il greggio, con il petrolio (Light Sweet Crude Oil) che mostra un balzo del 2,96%.

Retrocede di poco lo spread, che raggiunge quota +288 punti base, mostrando un piccolo calo di 3 punti base, mentre il rendimento del BTP a 10 anni si attesta al 3,19%.

Tra le principali Borse europee nulla di fatto per Francoforte, che passa di mano sulla parità. Resistente Londra, +0,49%, e Parigi +0,46%. Piazza Affari archivia la giornata con un guadagno frazionale sul FTSE MIB dello 0,23%; sulla stessa linea, piccolo scatto in avanti per il FTSE Italia All-Share, che arriva a 21.035 punti. Sulla parità il FTSE Italia Mid Cap (+0,19%); sale il FTSE Italia Star (+1,29%).

A Piazza Affari il controvalore degli scambi nella seduta odierna è stato pari a 1,97 miliardi di euro, in calo del 3,40%, rispetto ai 2,04 miliardi della vigilia; per quanto concerne i volumi, questi si sono attestati a 0,89 miliardi di azioni, rispetto ai 3,04 miliardi precedenti.

Tra i 219 titoli trattati, 105 hanno chiuso in flessione, mentre 97 azioni hanno terminato la seduta di oggi in progresso. Stabili le restanti 17 azioni.

Apprezzabile rialzo a Milano per i comparti tecnologia (+2,52%), beni per la casa (+1,83%) e automotive (+1,63%). Tra i più negativi della lista di Piazza Affari, troviamo i comparti viaggi e intrattenimento (-2,25%), bancario (-0,93%) e telecomunicazioni (-0,71%).

Tra i best performers di Milano, in evidenza Luxottica (+4,28%), Prysmian (+3,90%), Ferrari (+3,09%) e STMicroelectronics (+2,44%). Le più forti vendite, invece, si sono abbattute su Fineco, che ha terminato le contrattazioni a -2,86%.

In rosso UnipolSai, che evidenzia un deciso ribasso dell’1,88%.

Spicca la prestazione negativa di Unicredit, che scende dell’1,18%.

Intesa Sanpaolo scende dell’1,05%.

Al Top tra le azioni italiane a media capitalizzazione, El.En (+7,00%), Banca MPS (+5,85%), Falck Renewables (+5,54%) e Amplifon (+4,87%). I più forti ribassi, invece, si sono verificati su FILA, che ha archiviato la seduta a -6,01%.

Lettera su Mutuionline, che registra un importante calo del 4,17%.

Affonda Autogrill, con un ribasso del 2,81%.

Crolla Banca Ifis, con una flessione del 2,50%.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Mercati europei positivi ma con cautela