Mercati europei in stand-by

(Teleborsa) – Si muove all’insegna della prudenza la seduta delle principali borse europee che confermano l’impostazione cauta dell’avvio. Anche la borsa di Milano si allinea alla cautela imperante in Europa, e scambia sulla linea di parità. In Europa desta preoccupazione la notizia che la cancelliera tedesca Angela Merkel, intenderebbe prolungare il lockdown anche al mese di aprile. A complicare il quadro è stata inoltre la mossa a sorpresa del presidente turco, Erdogan, che ha deciso di sostituire il numero uno della banca centrale, Naci Agbal.

Sul mercato valutario, l’Euro / Dollaro USA continua la seduta sui livelli della vigilia, riportando una variazione pari a +0,19%. Lieve aumento per l’oro, che mostra un rialzo dello 0,50%. Il Petrolio (Light Sweet Crude Oil) mostra un timido guadagno e segna un +0,34%.


Sulla parità lo spread, che rimane a quota +97 punti base, con il rendimento del BTP decennale che si posiziona allo 0,67%.

Nello scenario borsistico europeo nulla di fatto per Francoforte, che passa di mano sulla parità, incolore Londra, che non registra variazioni significative, rispetto alla seduta precedente. Tentenna Parigi, con un modesto ribasso dello 0,38%. Sosta sulla parità la Borsa di Milano, con il FTSE MIB che si attesta a 24.240 punti; sulla stessa linea, si muove intorno alla parità il FTSE Italia All-Share, che continua la giornata a 26.390 punti.

Si distinguono a Piazza Affari i settori utility (+2,43%), media (+1,95%) e tecnologia (+1,37%).

Nel listino, le peggiori performance sono quelle dei settori telecomunicazioni (-4,77%), bancario (-2,02%) e servizi finanziari (-2,02%).

Tra le migliori azioni italiane a grande capitalizzazione, in primo piano Ferrari, che mostra un forte aumento del 3,53%.

Fineco avanza dell’1,84%.

Si muove in territorio positivo Poste Italiane, mostrando un incremento dell’1,60%.

Denaro su STMicroelectronics, che registra un rialzo dell’1,33%.

Le peggiori performance, invece, si registrano su BPER, che ottiene -2,04%.

In rosso Atlantia, che evidenzia un deciso ribasso dell’1,56%.

Spicca la prestazione negativa di DiaSorin, che scende dell’1,54%.

Giornata fiacca per Nexi, che segna un calo dello 0,95%.

Tra i protagonisti del FTSE MidCap, Webuild (+4,87%), De’ Longhi (+3,32%), Avio (+3,24%) e Dea Capital (+3,21%).

Le peggiori performance, invece, si registrano su Technogym, che ottiene -4,38%.

Sensibili perdite per Biesse, in calo del 2,20%.

FILA scende del 2,00%.

Calo deciso per Danieli, che segna un -1,87%.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Mercati europei in stand-by