Mercati europei in rosso. Piazza Affari in coda zavorrata dalle banche

(Teleborsa) – Avvio di settimana in rosso per i mercati del Vecchio Continente. La borsa di Milano si muove in retromarcia e in coda agli eurolistini.

Lieve aumento per l’Euro / Dollaro USA che mostra un rialzo dello 0,32%. L’Oro è sostanzialmente stabile su 1.336,3 dollari l’oncia. Il Petrolio (Light Sweet Crude Oil) archivia la giornata con guadagno frazionale dello 0,54%.

Gli occhi degli investitori sono tutti puntati sull’oro nero petrolio, con il vertice OPEC in calendario questa settimana.

Tra i dati macroeconomici rilevanti, i mercati sono in attesa dell’Indice IFO della Germania.

Sui livelli della vigilia lo spread, che si mantiene a 131 punti base.IL rendimento del BTP decennale che si posiziona all’1,20%.

Nello scenario borsistico europeo soffre Francoforte, che evidenzia una perdita dello 0,95%, calo deciso per Londra, che segna un -0,82%, e sotto pressione Parigi, con un ribasso dell’1,15%.

Scambi in ribasso per la Borsa di Milano che accusa una flessione dell’1,65% sul FTSE MIB. Sulla stessa linea il FTSE Italia All-Share perde l’1,52%a 17.866 punti.

A Piazza Affari non si salva alcun comparto. Nel listino, le peggiori performance sono state quelle dei settori Banche (-2,35%), Materie prime (-2,14%) e Servizi per la finanza (-1,76%).

Al top tra le azioni più importanti di Milano, unico segno più è quello di Recordati che riporta un +0,36%.

Le più forti vendite si manifestano su Unicredit in fondo al FTSE MIB

Tonfo di Unipol, che mostra una caduta del 2,86%.

Lettera su Banca Popolare di Milano, che registra un importante calo del 2,55%. La banca ha annunciato un’intesa con i sindacati
sugli esuberi in vista della fusione con il Banco Popolare.

In apnea Intesa Sanpaolo, che arretra del 2,66%.

Mercati europei in rosso. Piazza Affari in coda zavorrata dalle b...