Mercati europei in rialzo dopo la Fed

(Teleborsa) – La Borsa milanese splende sui principali listini europei, che mostrano buoni guadagni, il giorno dopo che la Federal Reserve ha mantenuto invariata la politica monetaria ed il governatore Jerome Powell ha confermato che l’economia americana ha ancora bisogno di sostegno.

Sul mercato valutario, leggera crescita dell’Euro / Dollaro USA, che sale a quota 1,187. L’Oro continua gli scambi a 1.826,6 dollari l’oncia, con un aumento dell’1,18%. Seduta in lieve rialzo per il petrolio (Light Sweet Crude Oil), che avanza a 72,6 dollari per barile.

Scende molto lo spread, raggiungendo +103 punti base, con un deciso calo di 7 punti base, con il rendimento del BTP a 10 anni che si posiziona allo 0,63%.

Tra gli indici di Eurolandia Francoforte avanza dello 0,44%, ben comprata Londra, che segna un forte rialzo dello 0,93%, e Parigi avanza dello 0,79%. Piazza Affari continua la sessione in rialzo, con il FTSE MIB che avanza a 25.518 punti; sulla stessa linea, in rialzo il FTSE Italia All-Share, che aumenta rispetto alla vigilia arrivando a 28.013 punti.


In cima alla classifica dei titoli più importanti di Milano, troviamo STMicroelectronics (+6,37%) che festeggia la trimestrale, Exor (+3,01%), Fineco (+2,56%) e Buzzi Unicem (+2,55%).

Le peggiori performance, invece, si registrano su Mediobanca, che ottiene -0,82% nel giorno in cui ha alzato il velo sul bilancio d’esercizio.

Sostanzialmente debole Prysmian, che registra una flessione dello 0,70%.

Si muove sotto la parità A2A, evidenziando un decremento dello 0,69%.

Contrazione moderata per Recordati, che soffre un calo dello 0,58% dopo aver annunciato i conti del semestre.

In cima alla classifica dei titoli a media capitalizzazione di Milano, Danieli (+4,83%), Astaldi (+4,45%), Italmobiliare (+3,93%) e Maire Tecnimont (+2,97%).

Le peggiori performance, invece, si registrano su Saras, che ottiene -2,15%.

Calo deciso per Mediaset, che segna un -1,87%.

Sotto pressione IREN, con un forte ribasso dell’1,24%.

Soffre Acea, che evidenzia una perdita dell’1,16%.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Mercati europei in rialzo dopo la Fed