Mercati europei in frazionale rialzo in attesa della BCE

(Teleborsa) – Giornata all’insegna della cautela per i listini azionari europei, dopo il finale statico di Wall Street e di Tokyo in vista della riunione della BCE di oggi. Tutti gli investitori pendono dalle labbra di Mario Draghi per avere indicazioni sullo stato di salute dell’economia europea ma soprattutto per capire quali saranno le future mosse di politica monetaria per sostenere la crescita.

Intanto ieri la Fed ha confermato una crescita dell’economia americana “moderata” da inizio luglio. 

L’Euro / Dollaro USA mostra un timido guadagno dello 0,20% mentre il petrolio (Light Sweet Crude Oil) segna un rialzo dell’1,93%.

Sui livelli della vigilia lo spread, che si mantiene a 119 punti base, con il rendimento del BTP decennale che si posiziona all’1,07%.

Tra i mercati del Vecchio Continente, nulla di fatto per Francoforte, piccolo passo in avanti per Londra che segna un incremento dello 0,43%, incolore Parigi che non registra variazioni significative rispetto alla seduta precedente.

Seduta in lieve rialzo per Piazza Affari, con il FTSE MIB, che avanza a 17.340 punti.

Tra le migliori azioni italiane a grande capitalizzazione, incandescente Banca MPS, che vanta un incisivo incremento del 3,94% nel giorno in cui si tiene il Cda anche se si prevede una strategia del “wait and see”. Secondo Goldman Sachs ha dichiarato che il futuro della banca senese dipende dall’esito del Referendum costituzionale.

Sostenuta Banca Popolare di Milano, con un discreto guadagno dell’1,54% in vista ella fusione con il Banco Popolare (+1,27%).

Buoni spunti su Salvatore Ferragamo, che mostra un ampio vantaggio dell’1,28%.

Positiva Terna +0,80%, grazie ad una commessa in Uruguay.

In rosso Poste Italiane, che accusa una flessione dell’1,48%.

Sotto pressione Ferrari, con un ribasso dell’1,19%.

Debole Cnh Industrial, con un calo frazionale dello 0,99%.

Sul listino completo vivace Astaldi +1,83% che ha formalizzato la cessione di A4 ad Abertis.

Mercati europei in frazionale rialzo in attesa della BCE
Mercati europei in frazionale rialzo in attesa della BCE