Mercati europei archiviano la giornata in rosso

(Teleborsa) – Piazza Affari chiude la giornata in rosso al pari delle principali borse europee.

Non è bastata la buona lettura del Job Report negli USA a sostenere i mercati visto che anche per la borsa di Wall Street si muove dalla parte delle perdite. I buoni dati sul mercato del lavoro, infatti, lasciano presagire un atteggiamento più “hawkish” ovvero aggressivo da parte della Federal Reserve. Di questi presagi ne beneficia il biglietto verde visto che sul mercato dei cambi è in lieve calo l’Euro / Dollaro USA che scende a quota 1,245. L’Oro prosegue gli scambi con guadagno frazionale dello 0,27%. Sessione euforica per il greggio, con il petrolio (Light Sweet Crude Oil) che mostra un balzo dell’1,65%.

Tra gli indici di Eurolandia in apnea Francoforte che arretra dell’1,68%. A pesare sulla borse tedesca la perfomance di Deutsche Bank che ha chiuso un altro anno in perdita. Fiacca Londra che mostra un piccolo decremento dello 0,63%, e tonfo di Parigi, che mostra una caduta dell’1,64%.

A Piazza Affari, il FTSE MIB è in calo (-1,44%) e si è attestato su 23.202,66 punti in chiusura. Sulla stessa linea, il FTSE Italia All-Share, che si è fermato a 25.542,24 punti, ritracciando dell’1,48%. 

Tra i best performers di Milano, in evidenza Mediobanca (+0,59%) e Ferrari (+0,58%). La prima ha ottenuto l’autorizzazione della BCE all’uso di modelli di risk management interni per il calcolo della solidità patrimoniale, mentre la seconda ha continuato a beneficiare dei conti record per il 2017 annunciati ieri 1° febbraio. 

Le peggiori performance, invece, si sono registrate su Tenaris che ha chiuso a -3,17%.

Lettera su STMicroelectronics che registra un importante calo del 2,99%.

Giornata no per Moncler che mostra un ribasso del 2,69%.

Crolla Recordati, con una flessione del 2,60%.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Mercati europei archiviano la giornata in rosso